mercoledì,Aprile 21 2021

Strage di Capaci: l’auto di scorta del giudice Falcone arriva a Vibo

L’iniziativa è promossa dalla moglie di Antonio Montinaro, il caposcorta che guidava davanti all’auto del magistrato e che aveva fatto la scuola di polizia proprio a Vibo

Strage di Capaci: l’auto di scorta del giudice Falcone arriva a Vibo

Lunedì 15 maggio giungerà a Vibo Valentia l’autovettura di servizio su cui viaggiava la scorta del giudice Falcone, nell’ambito della manifestazione itinerante “La memoria in marcia 25^ Anniversario della Strage di Capaci”, organizzata dall’Associazione “Quarto Savona Quindici” insieme alla polizia di Stato. In occasione del venticinquesimo anniversario della strage di Capaci è stato infatti organizzato il trasferimento dell’autovettura da Peschiera del Garda a Palermo, per rendere omaggio alla memoria del giudice e a quanti persero la vita nella strage di Capaci.

A Vibo Valentia l’auto sosterà per quattro giorni presso la Scuola Allievi Agenti, dove il capo scorta Antonio Montinaro aveva frequentato il primo corso Allievi guardie ausiliarie nel 1981.

Il 16, 17 e 18 maggio nell’auditorium della Scuola Allievi Agenti sono previsti dibattiti, cui parteciperanno studenti dei licei e delle scuole medie della provincia di Vibo Valentia, nei quali sono previsti gli interventi del prefetto di Vibo Valentia, Guido Longo, del questore di Vibo Valentia, Filippo Bonfiglio, del procuratore di Vibo Valentia, Bruno Giordano, del procuratore di Palmi, Ottavio Sferlazza, del direttore degli Affari Generali del Dipartimento della P.S., prefetto Filippo Dispenza, dei giornalisti Ezio De Domenico ed Arcangelo Badolati e della signora Tina Montinaro, vedova del capo scorta.

L’autovettura, conservata in una teca di vetro, è partita il primo maggio da Peschiera del Garda ed ha già fatto tappa a Sarzana (La Spezia), Pistoia, Riccione, Monte San Giusto (Macerata), Napoli. Dopo Vibo Valentia farà tappa a Locri, per giungere a Palermo il 23 maggio, data della ricorrenza dell’attentato al giudice Giovanni Falcone.

Nel suo percorso itinerante, l’auto è scortata dalla polizia di Stato ed è accompagnata dalla signora Tina Montinaro, vedova del poliziotto e presidente dell’associazione “Quarto Savona Quindici”.

La memoria in marcia: l’auto della scorta del giudice Falcone a Vibo Valentia

Articoli correlati

top