Vibo, primo giorno con le strisce blu ed è già caos (VIDEO)

Parchimetri non funzionanti e ausiliari senza blocchetti per le multe. Esordio incerto per i parcheggi a pagamenti mentre le lamentele di commercianti e residenti non accennano a diminuire 

Parchimetri non funzionanti e ausiliari senza blocchetti per le multe. Esordio incerto per i parcheggi a pagamenti mentre le lamentele di commercianti e residenti non accennano a diminuire 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Entrano in vigore i parcheggi a pagamento e alle lamentele dei commercianti di Vibo Valentia, registrate nei giorni scorsi, si aggiungono quelle degli automobilisti. Un po’ di caos è sempre comprensibile nel primo giorno di ogni rivoluzione, ma scoprire che i parchimetri automatici non funzionano – o sono stati aggiustati nelle ore successive al loro debutto – conferma una disorganizzazione implacabile che sono i cittadini stessi a patire, aggiungendosi ai negozianti che lamentano la sproporzione tra parcheggi liberi e parcheggi a pagamento. 

Informazione pubblicitaria

È bastato girare poche ore per vedere automobilisti “litigare” con le macchinette automatiche, considerate incomprensibili, oppure accorgersi che gli ausiliari del traffico girano di stallo in stallo senza poter fare multe – o intimare il pagamento – perché sprovvisti del materiale idoneo. Al Comando della Polizia municipale, infine, sorpresa delle sorprese: dei parchimetri è responsabile la ditta che gestisce il servizio che nei primi giorni – secondo chi lavora nella Polizia urbana – può avere… “tollerabilità”.

LEGGI ANCHE:

La lettera | “Strisce blu” a Bivona: «Perché pagare quando non ci sono servizi?»

Strisce blu a Vibo, tutto ciò che c’è da sapere sui parcheggi a pagamento

“Strisce blu” a Vibo Marina, Pd e Comitato pro Bivona critici con l’Amministrazione

Strisce blu e parchimetri: benvenuti a Vibo, “parcheggio sul mare” (VIDEO)