domenica,Ottobre 17 2021

Mileto, scultori in erba alla scoperta del patrimonio culturale del museo

L’iniziativa ha visto la partecipazione di circa 40 bambini dell’asilo. Proposte attività teoriche e pratiche di tecnica della lavorazione della pietra

Mileto, scultori in erba alla scoperta del patrimonio culturale del museo
La fase progettuale nel cortile

Scalpellini e “scultori in erba” cercasi, con tanto di dimostrazione dal vivo e possibilità di misurarsi con tale splendida tecnica artistica. Questi i principali ingredienti del progetto didattico “Alla scoperta del patrimonio”, approvato dal Segretariato regionale del MiC e dalla Direzione regionale Musei e finanziato dalla Regione Calabria con lo scopo di valorizzare i musei e le opere d’arte del territorio – attraverso la tecnologia digitale – e di sensibilizzare su questi temi le famiglie e i bambini. A proporre e a curare nel concreto l’iniziativa, l’associazione “Art&Mente” con sede a Cosenza, presieduta da Anna Cipparrone. Il laboratorio esperienziale ha fatto tappa anche presso il Museo statale di Mileto afferente alla Drm Calabria guidata da Filippo Demma, coinvolgendo circa 40 bambini, molti dei quali frequentanti la locale scuola dell’infanzia “San Giuseppe”. [Continua in basso]

I bimbi all’interno del museo

I ragazzi hanno nell’occasione ricevuto un kit, con tanto di pasta modellabile, taccuino, mascherine personalizzate e quant’altro, necessari a svolgere al meglio le attività proposte all’esterno e in prossimità delle opere e dei preziosi reperti della struttura statale, in piena conformità con le disposizioni governative anti Covid. E il divertimento, sommato al sano apprendimento, per i piccoli scultori e per le rispettive famiglie non è certamente mancato. Il laboratorio si è sviluppato su due tappe, una fra le sale del museo incastonato nell’ottocentesco Episcopio, condotta da Katia Savarino e tesa alla conoscenza del patrimonio culturale, e una nell’adiacente cortile, dove a permettere di toccare con mano i segreti e la tecnica della lavorazione su pietra è stato lo scalpellino e maestro di scultura Ferdinando Gatto. Unanime l’apprezzamento da parte dei genitori e delle stesse maestre del “San Giuseppe”.

top