lunedì,Settembre 26 2022

Prezzi carburante alle stelle, in un anno la spesa per le famiglie aumentata di 900 euro

Secondo le stime di Altroconsumo: «Se non si arresta l’attuale crescita esponenziale, a Pasqua il prezzo potrebbe toccare la soglia di 3 euro al litro»

Prezzi carburante alle stelle, in un anno la spesa per le famiglie aumentata di 900 euro

Nelle ultime settimane l’aumento del costo dei carburanti sta diventando una vera e propria zavorra per le famiglie, i lavoratori e le imprese, già messe a dura prova da due anni di pandemia, purtroppo ancora non terminata. Rispetto a marzo 2021, per fare il pieno di benzina alla propria auto, oggi si spende circa il 46% in più, il 60% se invece consideriamo il diesel. Questi dati emergono da un’analisi condotta da Facile.it – la web company leader in Italia per la comparazione di servizi – in base alle simulazioni del comparatore di tariffe, la spesa annua stimata per un nucleo familiare medio arriverebbe ad essere maggiore di quasi 900 euro rispetto a 365 giorni fa. [Continua a leggere]

Prezzi su rispetto a gennaio 2022

Facendo invece riferimento al costo dei carburanti dall’inizio del 2022, il prezzo del diesel è cresciuto del 40%, mentre quello della benzina ha registrato incrementi del 21%. Tali aumenti sono stati invece registrati da Altroconsumo – l’associazione per la tutela e difesa dei consumatori più diffusa in Italia – secondo cui «l’aumento esponenziale del prezzo della benzina sta diventando insostenibile e apre ad interrogativi che necessitano di risposte chiarificatrici». [Continua a leggere]

L’indagine condotta dall’associazione ha fotografato l’attuale situazione, monitorando l’andamento settimanale del prezzo industriale dei carburanti, da cui è emerso un aumento del costo di oltre il 2% a settimana. In soli 7 giorni, tra il 28 febbraio e il 7 marzo l’incremento del prezzo – secondo i dati raccolti da Altroconsumo – è stato quasi del 9%, la scorsa settimana ha raggiunto un +21% e la situazione non sembra destinata a migliorare. E ancora : «Se non si arresta l’attuale crescita esponenziale, a Pasqua il prezzo potrebbe toccare la soglia di 3 euro al litro».

Continua a leggere su LaCnews24.it

Articoli correlati

top