lunedì,Maggio 20 2024

Carburanti, prezzi record: la benzina in modalità self service sfonda il tetto dei 2 euro al litro

Il gasolio è al massimo del 2023 nonostante il calo delle quotazioni dei prodotti raffinati. I dettagli dei dati riportati dalla Staffetta quotidiana

Carburanti, prezzi record: la benzina in modalità self service sfonda il tetto dei 2 euro al litro

Il prezzo della benzina in self service supera quota 2 euro/litro in media nazionale. Il gasolio è al massimo del 2023, nonostante il calo delle quotazioni dei prodotti raffinati (sempre comunque sopra i mille dollari la tonnellata). Il Brent si aggira intorno ai 94 dollari. Per la benzina siamo ai massimi dal 15 luglio 2022, quando però era in vigore il taglio dell’accisa di 25 cent/litro (30 Iva inclusa). Allora il prezzo senza sconto avrebbe superato i 2,3 euro/litro. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, sabato IP ha aumentato di due centesimi al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Per Q8 registriamo un rialzo di due centesimi al litro sul gasolio. Per Tamoil di un centesimo al litro sul gasolio.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero delle Imprese e del made in Italy ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 18mila impianti: benzina self service a 2,003 euro/litro (+11 millesimi, compagnie 2,010, pompe bianche 1,988), diesel self service a 1,938 euro/litro (+20, compagnie 1,946, pompe bianche 1,921). Benzina servito a 2,136 euro/litro (+12, compagnie 2,180, pompe bianche 2,047), diesel servito a 2,071 euro/litro (+19, compagnie 2,116, pompe bianche 1,980). Gpl servito a 0,712 euro/litro (+2, compagnie 0,721, pompe bianche 0,701), metano servito a 1,396 euro/kg (+1, compagnie 1,402, pompe bianche 1,391), Gnl 1,265 euro/kg (+1, compagnie 1,265 euro/kg, pompe bianche 1,265 euro/kg).

LEGGI ANCHE: Carrello della spesa sempre più caro: chiesti interventi al governo a tutela delle famiglie

La Camera di commercio Catanzaro, Crotone e Vibo seconda in Italia per l’uso del cassetto digitale

Stop al pesce fresco, scatta il fermo dal Tirreno allo Ionio. Coldiretti: «Tutelare le risorse»

Articoli correlati

top