Comunali a Vibo, la Lega mette sul tavolo il nome di Cesella Gelanzè

Il coordinamento provinciale del partito salviniano punta sull’ex esponente di Forza Italia scompaginando un quadro che, dopo il passo indietro di Sorace, sembrava poter convergere sul nome di Maria Limardo

Il coordinamento provinciale del partito salviniano punta sull’ex esponente di Forza Italia scompaginando un quadro che, dopo il passo indietro di Sorace, sembrava poter convergere sul nome di Maria Limardo

Informazione pubblicitaria

«Oggi al tavolo del centrodestra convocato per le elezioni comunali della città di Vibo la Lega proporrà ai partiti del centrodestra di esprimersi sulla candidatura a sindaco della dirigente cittadina della Lega Cesella Gelanzè». A riferirlo in una nota è il coordinatore provinciale della Lega Salvini Premier Antonio Piserà, scompaginando l’assetto che lo schieramento sembrava aver trovato sulla candidatura di un’altra donna, l’avvocato Maria Limardo, dopo aver superato l’ipotesi legata a Domenico Sorace, il quale ha poi ritenuto di fare un passo indietro. «Il profilo dell’architetto Gelanzè – scrive Piserà – corrisponde a quello delineato al penultimo tavolo del centrodestra ovvero che sia un politico preferibilmente conoscitore dei problemi della città e che abbia le capacità professionali per dare risposte ai numerosi problemi, ma soprattutto che abbia capacità di dialogo con i cittadini e con i propri alleati che la vorranno sostenere. L’architetto Gelanzè – prosegue  Piserà – è una donna e professionista ben radicata nel tessuto sociale della città di Vibo, la nostra candidata risponde alla bisogno della gente di vedere facce nuove sulla scena politica cittadina». Quale accoglienza troverà la proposta leghista è tutto da vedere.

Informazione pubblicitaria