mercoledì,Gennaio 19 2022

Terremoto in casa del Pd vibonese, Sergio Rizzo si candida alla segreteria

La scelta dell’ex sindaco di Maierato si contrappone alla candidatura già annunciata dal Partito di Giovanni Di Bartolo. In campo anche Francesco Colelli per il circolo cittadino in corsa contro Claudia Gioia

Terremoto in casa del Pd vibonese, Sergio Rizzo si candida alla segreteria
Sergio Rizzo presenta la sua candidatura

Terremoto in casa del Partito democratico vibonese in vista del congresso provinciale chiamato ad eleggere il nuovo segretario della Federazione democrat, che dovrà prendere il posto dell’uscente Enzo Insardà. Il tavolo dell’altra sera – tenutosi nella sede della Federazione regionale di Lamezia Terme ed a cui hanno partecipato i vertici provinciali di Vibo Valentia, il deputato Antonio Viscomi, il consigliere regionale Raffaele Mammoliti, il capogruppo al Comune di Vibo Stefano Luciano, i dirigenti Enzo Mirabello, Michele Mirabello, Luigi Tassone e lo stesso segretario della Federazione Enzo Insardà –  non è stato affatto conciliatore. Tutt’altro. E così, Sergio Rizzo, docente di matematica, militante di vecchio corso della sinistra vibonese e già sindaco per due mandati al Comune di Maierato, ha deciso di candidarsi ufficialmente alla segreteria. La candidatura, infatti, è stata già presentata questo pomeriggio nella sede della Federazione del Pd di via Argentaria. [Continua in basso]

«Lo faccio – ha riferito l’interessato alla nostra testata – per ripristinare il confronto democratico all’interno del partito, ma soprattutto la mia candidatura vuole essere una alternativa a quelle già presentate». A Lamezia Terme, infatti, il partito (meglio dire, a questo punto, la sola dirigenza) aveva chiuso la discussione candidando ufficialmente alla segreteria provinciale Giovanni Di Bartolo e alla guida del circolo cittadino dem Claudia Gioia. Sergio Rizzo, tuttavia, non fa una questione di nomi ma di metodo utilizzato per la loro individuazione. Nulla di personale, insomma.

Francesco Colelli formalizza la candidatura

«Non discuto le persone – ha puntualizzato in proposito l’ex sindaco di Maierato – ma la strada seguita per arrivare a stabilire le candidature. Non voglio parlare di vecchi metodi della politica, ma certamente è mancato il necessario confronto tra gli iscritti. Da qui la mia scelta». Alla candidatura di  Sergio Rizzo segue anche quella già formalizzata in via Argentaria per il circolo cittadino: si tratta dell’uscente Francesco Colelli. I malumori sono, dunque, forti in casa del Partito democratico. E la tanta agognata e invocata unità, in vista del congresso, non sembra proprio essere stata raggiunta. Ma, fatto ancora più rilevante, è che la frattura sembra insanabile considerato che ormai nel Pd vibonese si sono formati due schieramenti fin troppo contrastanti fra di loro. Difficile pensare – al momento – che qualcuno possa ritirare la candidatura. Vicino a Sergio Rizzo ci sono il sindaco di Gerocarne Vitaliano Papillo, il consigliere comunale di Vibo Stefano Soriano (a questo punto in aperta rottura con il suo capogruppo Stefano Luciano) e altri esponenti di primo piano dem.

Congressi rinviati a febbraio

Ricordiamo intanto che i congressi provinciali e di circolo del Pd sono stati rinviati. È quanto ha, infatti, deciso il commissario regionale Stefano Graziano, sentita la Commissione regionale per il congresso.

«Preso atto del carico di lavoro determinato dalle imminenti scadenze per i congressi provinciali e di circolo – si legge nella nota – si dispone la proroga dei termini per il deposito della relativa documentazione alle seguenti date: ore 20.00 del 4 febbraio 2022 per le candidature a segretario provinciale e di circolo; ore 20.00 dell’11 febbraio 2022 per la presentazione delle liste all’assemblea provinciale e dei direttivi di circolo. Nelle date del 18,19 e 20 febbraio la celebrazione dei congressi provinciali e di circolo».

top