venerdì,Luglio 1 2022

Contratti istituzionali, Dalila Nesci: «Opportunità che è stata colta dai Comuni calabresi»

Il sottosegretario per il Sud presente a Tropea per la sottoscrizione dei Cis: «Finanziati per oltre 226 milioni di euro interventi e progetti sul territorio»

Contratti istituzionali, Dalila Nesci: «Opportunità che è stata colta dai Comuni calabresi»
Dalila Nesci a Tropea

«Finalmente il Cis Calabria “Svelare Bellezza” si avvia. Con la sottoscrizione formale di questo contratto vengono finanziati per oltre 226 milioni di euro interventi e progetti sul territorio che riguardano la cultura, il turismo, la riqualificazione ambientale. Il governo nazionale ha voluto dare una opportunità alla Calabria che è stata colta con grande entusiasmo da parte dei Comuni calabresi. È stato un grande momento di raccordo istituzionale e devo ringraziare per questo la ministra Mara Carfagna per il supporto e la fiducia concessa. È necessario valorizzare le ricchezze che già sono presenti in Calabria attraverso strumenti come i finanziamenti per dare cosi linfa ai territori e sostegno ai nostri Sindaci. L’occasione del Cis “Svelare Bellezza” e il Pnrr daranno ulteriore spinta ed entusiasmo a questo bellissimo territorio. Il modello ha dimostrato, e ho incontrato più di 400 sindaci, che ci sono grandi opportunità di sviluppo e che si può fare ancora tanto. Con il Cis “Svelare Bellezza” saranno finanziati i primi interventi ma successivamente potranno avere spazio altri progetti».

Lo afferma il sottosegretario al Sud e alla Coesione Territoriale Dalila Nesci che ieri ha preso parte a Tropea alla sottoscrizione dei Contratti istituzionali di sviluppo. La prima selezione, condotta dagli uffici dell’Agenzia per la Coesione territoriale insieme a quelli della Regione Calabria, ha individuato 890 interventi (valore: circa 3,5 miliardi di euro), distribuiti lungo tutto il territorio regionale e presentati da 325 enti diversi, tra i quali circa l’80% dei Comuni calabresi, le 4 Province, la Città metropolitana di Reggio Calabria e gli enti parco del Pollino e dell’Aspromonte.

Articoli correlati

top