mercoledì,Agosto 10 2022

Comune di Vibo: liquidati i compensi di luglio ai consiglieri, ma niente pubblicità sulle presenze

La determina pubblicata sull’albo pretorio dal dirigente di settore. Per i singoli importi e il numero di assenze ai lavori di Consiglio e commissioni nulla da fare con l’avvio della nuova amministrazione che solo nell’ottobre scorso ha reso noto un allegato…

Comune di Vibo: liquidati i compensi di luglio ai consiglieri, ma niente pubblicità sulle presenze

Comune in dissesto, “Patto salva città”, sacrifici richiesti ai cittadini, proposta al Governo del taglio del 10% delle indennità di sindaco ed assessori (dopo il quasi raddoppio a febbraio grazie alla legge di bilancio 2022 del 30 dicembre 2021), ma quando si parla di gettoni di presenza in favore dei 31 consiglieri comunali di Vibo Valentia quasi nessuno vi rinuncia e le liquidazioni arrivano puntuali a firma del dirigente responsabile del settore, Domenico Scuglia. E così, con apposita determina, è stata ieri liquidata la somma complessiva di 36.653,23 euro in favore dei 31 consiglieri comunali che hanno partecipato alle sedute del Consiglio e delle commissioni consiliari del mese di luglio – come da prospetto agli atti dell’ufficio (si legge nella determina) – di cui 422,89 euro quale somma spettante da liquidare a terzi per finalità sociali “per come richiesto dal consigliere matricola 8125”. [Continua in basso]

La pubblicazione dei compensi semestrali degli amministratori ferma a giugno 2020

Stando alla determina del dirigente Domenico Scuglia, dunque, i cittadini non devono conoscere né il “prospetto agli atti dell’ufficio” riportante i nominativi dei consiglieri comunali con a fianco di ciascuno il numero delle presenze effettuate nel mese di luglio 2022, né i compensi di ognuno dei 31 consiglieri comunali che, naturalmente, differiscono da consigliere a consigliere proprio per via delle presenze e assenze dai lavori del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari. Sempre stando alla determina di liquidazione, i cittadini non dovrebbero conoscere neppure il nome del consigliere con matr. 8125 che dal mese di marzo dello scorso anno sta rinunciando al proprio compenso devolvendolo a terzi per finalità sociali. In pratica i cittadini-elettori non hanno modo di controllare a Vibo Valentia se e quanto lavora il proprio eletto.
Si tratta di una novità introdotta dall’attuale amministrazione, atteso che con tutte le precedenti amministrazioni comunali le determine con i compensi mensili dei singoli consiglieri venivano regolarmente pubblicate sull’Albo pretorio (sindaci Nicola D’Agostino, Elio Costa e Franco Sammarco). Ricordiamo che con la Legge di bilancio 2022 l’indennità di funzione in godimento per il sindaco del Comune di Vibo è aumentata da 3.718,49 euro a 6.392,17 euro al mese e, quindi, l’ammontare massimo mensile per la corresponsione dei gettoni di presenza per i consiglieri comunali è passato da 929,62 euro a 1.598,04 euro al mese.

Per sapere, dunque, chi è il consigliere comunale che sta devolvendo dal marzo 2021 il proprio compenso a terzi per finalità sociali occorre andare alla determina di liquidazione dei compensi dei consiglieri comunali del mese di ottobre 2021 quando “Palazzo Luigi Razza” (ne ignoriamo i motivi) ha pubblicato per la prima ed unica volta dall’inizio della consiliatura (giugno 2019) l’allegato con i singoli compensi e le singole presenze dei consiglieri ai lavori di Consiglio e commissioni. Si scopre così che il consigliere matr. 8125 che sta rinunciando dal marzo 2021 al proprio compenso mensile per destinarlo a finalità sociali è che la consigliera comunale Elisa Fatelli.
Come mai, quindi, nella sola determina di liquidazione dei compensi per i consiglieri del mese di ottobre (non era ancora scattato l’aumento) è stato pubblicato sull’Albo pretorio l’allegato con le singole indennità e le presenze dei consiglieri mentre in tutti gli altri mesi – da giugno 2019 ad oggi – tale pubblicazione è stata omessa? Sarà stata una svista la pubblicazione dell’allegato con le presenze del mese di ottobre 2021? Non lo sappiamo e sfugge la logica, così come dobbiamo registrare e constatare che nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito del Comune di Vibo Valentia la pubblicazione dei compensi semestrali degli amministratori (sindaco, assessori e consiglieri) è ferma al gennaio-giugno 2020.
Manca ad oggi la pubblicazione dei compensi semestrali del 2021 e del primo semestre del 2022 e la pubblicazione in tale caso è un obbligo di legge.
Riproduciamo in basso l’allegato con i gettoni di presenza ed i compensi dei consiglieri del mese di ottobre 2021 così come pubblicato a suo tempo, per la prima ed unica volta, sull’Albo pretorio del Comune di Vibo, ricordando che da inizio anno la corresponsione dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali è passata da un massimo di 929,62 euro a 1.598,04 euro al mese.

LEGGI ANCHE: Il Comune di Vibo punta sul “Patto per la città” per risanare i conti, aumenti in vista per i cittadini

top