Buoni spesa, ecco le somme per tutti i 50 Comuni del Vibonese

Consegnato alle Regioni lo schema di ordinanza della Protezione civile per la suddivisione dei 400 milioni di euro per l’acquisto di generi alimentari
Consegnato alle Regioni lo schema di ordinanza della Protezione civile per la suddivisione dei 400 milioni di euro per l’acquisto di generi alimentari
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il capo dipartimento della Protezione civile nazionale ha inoltrato nella giornata odierna lo schema di ordinanza per la ripartizione delle somme, 400 milioni di euro, da suddividere ai Comuni italiani per far fronte ai bisogni delle fasce meno abbienti della popolazione per l’acquisto, in particolare, di generi alimentari. I presidenti delle Regioni avevano tempo fino ad oggi pomeriggio per far pervenire osservazioni da comunicare poi alla Protezione civile.

Nel frattempo, dallo schema di ordinanza si possono apprendere i criteri di suddivisione della somma: a) una quota pari all’80% del totale, per complessivi 320 milioni, è ripartita in proporzione alla popolazione residente di ciascun comune, salvo quanto previsto al punto c); b) una quota pari al restante 20%, per complessivi 80 milioni è ripartita in base alla distanza tra il valore del reddito pro capite di ciascun comune e il valore medio nazionale, ponderata per la rispettiva popolazione. I valori reddituali comunali sono quelli relativi all’anno d’imposta 2017, pubblicati dal ministero dell’Economia; c) inoltre, al fine di tenere conto del più lungo periodo di attivazione delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, viene raddoppiato il contributo assegnato ai comuni di cui all’allegato 1 del presidente del consiglio dei ministri del primo marzo 2020.

Di seguito il dettaglio Comune per Comune

Informazione pubblicitaria