Speciale elezioni | A Briatico Massara si presenta: «Ridaremo fiducia ai cittadini»

Il candidato a sindaco parla della sua squadra e spiega: «C’è bisogno di riportare serenità nella nostra comunità»
Il candidato a sindaco parla della sua squadra e spiega: «C’è bisogno di riportare serenità nella nostra comunità»
Informazione pubblicitaria
Costantino Massara, candidato sindaco a Briatico
Informazione pubblicitaria

«Non un libro dei sogni ma un insieme di spunti dai quali ripartire per risollevare la nostra comunità». Così, Costantino Massara inizia a illustrare il programma politico-amministrativo con il quale sfiderà – in occasione delle amministrative in programma nelle prossime settimane a Briatico – Lidio Vallone. L’intento di “Briatico nel cuore” è quello di «riportare serenità tra i cittadini» che più hanno subito le vicissitudini del Comune, dalle difficoltà economiche al commissariamento. Pertanto, la proposta messa in campo da Massara si caratterizza per le idee «chiare, immediate, in grado di risolvere annose questioni che incidono negativamente sul territorio».

Informazione pubblicitaria

La lista Briatico nel cuore

Un progetto portato avanti da una squadra fermamente convinta che un cambiamento di rotta, per la città del mare, non sia solo auspicabile ma anche possibile: «La nostra – conferma il Massara (medico di professione) – è una formazione rinnovata, composta da giovani capaci e animati da un grande senso di responsabilità».

La creazione della lista e l’adesione delle professionalità che la compongono sono stati passaggi “naturali”: «credevo di trovare difficoltà nel reperire validi candidati. E invece – confessa il candidato a sindaco – è avvenuto tutto in maniera spontanea. Tante persone, anche lontane dalla politica, hanno espresso il desiderio di dare il proprio contributo. Ne è nato un gruppo generoso e compatto. E di questo ne sono orgoglioso». I candidati alla carica di consigliere sono: Salvatore Bagnato detto Rino, Carmelo Betruce, Paola Bruzzese, Giuseppe Calabrò, Francesco Cascasi, Grazioso Casuscelli detto Graziano, Vincenzo Comerci, Maria Assunta De Gaetano, Rosaria Garrì detta Rosalba, Francesco Massara, Brunino Rubino detto Bruno e Giuseppina Staropoli detta Giusy.

La necessità di dare «continuità all’amministrazione»

Briatico e la situazione finanziaria dell’ente saranno i primi ostacoli che la nuova amministrazione sarà chiamata ad affrontare: «Ci troviamo dinnanzi a un Comune con gravissime difficoltà economiche. Il nostro obiettivo, se conquisteremo la fiducia dell’elettorato, è quello di garantire una buona amministrazione e la correttezza della macchina burocratica», fa rilevare Massara. Dopo un lungo periodo di commissariamento, si percepisce la necessità di «dare continuità all’amministrazione e avviare un percorso di riscatto».

Comune di Briatico

Il programma

Il programma di “Briatico nel cuore” inizia dalle politiche culturali. Tra le iniziative proposte: l’arricchimento e sostegno della piccola biblioteca comunale e la realizzazione di una biblioteca pubblica «con l’obiettivo e l’impegno di riuscire, qualora ce ne fosse ancora la possibilità, di riportare nel nostro territorio i libri della biblioteca privata di padre Maffeo Pretto». Si cercherà di promuovere le singole peculiarità delle frazioni, gli studi della famiglia Lombardi Satriani, la storia di San Costantino. E non solo. Per quanto concerne la formazione, ampio spazio viene riservato al sito Anap «con l’intento di realizzare un polo di riferimento regionale e per il Sud Italia, sia esso universitario e di preparazione post-diploma in ambito turistico-alberghiero».

Il consorzio della cipolla e gli interventi

Altro campo sul quale la squadra capitanata da Massara intende intervenire è l’agricoltura con la creazione di un consorzio della cipolla rossa di Briatico. Il prodotto tipico, divenuto simbolo della Calabria nel mondo, viene coltivato anche nel comprensorio briaticese. Inoltre sono stati pensati progetti per  combattere la disoccupazione tramite l’incentivo all’avvio di attività d’artigianato, di commercio, connesse al turismo. Un capitolo a parte viene destinato ai lavori pubblici. Tra le opere da realizzare spiccano: un’isola ecologica, il potenziamento degli impianti di depurazione, la riqualificazione del borgo marinaro zona Rocchetta, il ripristino dei moli a Briatico e Sant’Irene, la rivalutazione del sito vecchia Briatico.

Briatico, Marina della Rocchetta
La torretta di Briatico

Altro tema, l’incremento del personale in servizio per migliorare i servizi offerti al cittadino e la funzionalità degli uffici. Immagina una amministrazione aperta alle istanze del territorio, presente e di riferimento quanto per i cittadini, quanto per commercianti, imprenditori e associazioni: «Se gli elettori ci accorderanno fiducia, spalancheremo le porte del Comune e lo renderemo davvero la casa di tutti i briaticesi», conclude infine Massara.