mercoledì,Settembre 28 2022

Ionadi, il medico di famiglia si trasferisce e i mutuati rimangono senza assistenza

Il malcontento degli assistiti, non avvertiti dall’Asp del fatto che dovevano recarsi negli Uffici competenti per fare una nuova scelta del medico curante

Ionadi, il medico di famiglia si trasferisce e i mutuati rimangono senza assistenza

Il medico di famiglia si trasferisce in un altro Comune e, di conseguenza, i mutuati che fino a oggi ha assistito si ritrovano da un giorno all’altro privi dell’indispensabile punto di riferimento sanitario. Peraltro, senza saperne nulla, visto che l’Asp di competenza non ci pensa minimamente ad avvertirli del fatto che debbano scegliersi un nuovo dottore o confermarne l’attuale, seppur ormai residente in altro distretto sanitario. È quanto sarebbe successo alle porte del Vibonese, è quanto lamentano di aver subito alcuni cittadini residenti nel Comune di Ionadi.

«Da un giorno all’altro – spiegano alcuni di loro – ci siamo ritrovati senza medico di famiglia, nel frattempo trasferitosi nel comune di Vibo Valentia. La cosa grave è che l’Azienda sanitaria territoriale non ci ha avvertito di tutto questo. A farlo, è vero, in molti casi ci ha pensato telefonicamente la stessa dottoressa che ci aveva già in carico, dicendoci di recarci negli Uffici di competenza per decidere il da farsi. Molti altri di noi, però, lo hanno saputo solo per caso, nel momento in cui si sono ritrovati ad aver bisogno di cure sanitarie. Ci chiediamo, a questo punto, perché l’Asp non ci abbia comunicato che da un giorno all’altro ci saremmo ritrovati privi del medico di famiglia? Una mancanza, dal nostro punto di vista, molto grave – concludono – anche perché bisogna considerare che non tutti gli assistiti del dottore trasferitosi in altro distretto si trovano in condizioni di salute tali da potersi muovere in autonomia».

top