Coronavirus Calabria, sospese attività ambulatoriali non urgenti

Lo ha disposto il presidente della Regione Jole Santelli ad integrazione dell’ordinanza emanata nei giorni scorsi
Lo ha disposto il presidente della Regione Jole Santelli ad integrazione dell’ordinanza emanata nei giorni scorsi
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Nel pomeriggio di oggi ho firmato una nuova ordinanza che integra quella emanata nei giorni scorsi in materia di prevenzione e gestione dell’emergenza coronavirus. Nello specifico l’ordinanza prevede la sospensione di tutte le attività ambulatoriali erogate dalle aziende sanitarie e ospedaliere, incluse le strutture private accreditate, fino al 3 aprile 2020. In questo provvedimento non sono incluse le prestazioni ambulatoriali urgenti, quelle di dialisi, di radioterapia e quelle oncologiche e radioterapiche. Sono sospese le attività in intramoenia e i ricoveri programmati, dunque non quelli urgenti, sia chirurgici che medici. Tutte le strutture pubbliche e private accreditate procederanno a riprogrammare le attività ambulatoriali e di ricovero e ad avvisare gli utenti interessati». Così Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.

Informazione pubblicitaria