lunedì,Settembre 26 2022

Diocesi Mileto, tanti i trasferimenti di parroci: ecco tutte le novità annunciate dal vescovo Nostro

Da Vibo a Pizzo, da Ricadi a Filadelfia, da San Costantino alla stessa cattedrale di Mileto: sono numerose le comunità coinvolte. «È un’occasione anche per il popolo di Dio per crescere nella consapevolezza che questi sacerdoti non appartengono a sé stessi: appartengono alla Sposa di Cristo, la Chiesa»

Diocesi Mileto, tanti i trasferimenti di parroci: ecco tutte le novità annunciate dal vescovo Nostro
Il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Attilio Nostro
La basilica cattedrale di Mileto
La cattedrale di Mileto

Grandi novità nella Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, dove il vescovo monsignor Attilio Nostro in occasione dell’ordinazione presbiterale di don Matteo Rizzo, della comunità di Maierato, e di don Salvatore Chindamo, della comunità di Limbadi, ha dato comunicazione del trasferimento di alcuni presbiteri. Diverse le comunità coinvolte. «È la cosa più difficile nella guida di una Diocesi – ha spiegato Nostro -. Perché si vanno a toccare le persone, le loro storie, i loro affetti e i legami che si creano. Nel rapporto con il parroco si gioca molto del nostro rapporto con la Chiesa, con la fede, con Dio». Sarà dunque una prova per i parrocchiani, ha detto, «di preghiera, di discernimento, ma soprattutto di corresponsabilità. È un’occasione anche per il popolo di Dio per crescere nella consapevolezza che questi sacerdoti non appartengono a sé stessi: appartengono alla Sposa di Cristo, perché sono essi stessi sposi della Chiesa». Di seguito, nel dettaglio, tutte le novità annunciate dal vescovo Nostro. [Continua in basso]

«Don Ignazio Toraldo continuerà a prestare la sua opera in quel di Tropea, e sarà affiancato dal nuovo parroco don Antonio Mazzeo che lascia Filadelfia dopo aver svolto un eccellente lavoro durante 14 anni di permanenza. A Filadelfia arriverà don Gregorio Grande, sinora parroco a San Giovanni di Zambrone che sarà sostituito da don Mario Fuscà, sinora parroco a Sorianello. La parrocchia di Sorianello sarà affidata a don Pino Sergio, coadiuvato in questo dai padri Domenicani. Invece a Sant’Angelo di Gerocarne entra come parroco don Ottavio Scrugli.

Don Carmelo Furchì che da poco ha festeggiato i suoi 80 anni di età e i suoi 52 anni di ministero nella parrocchia di Santa Domenica di Ricadi verrà sostituito da don Giuseppe Pileci che, anche a motivo del suo incarico di direttore della Pastorale Giovanile, è chiamato a collaborare con la zona pastorale di Tropea. Le parrocchie di San Cono e San Marco, che in questi due anni hanno accolto in modo esemplare don Pileci, avranno in don Giuseppe Lo Presti il loro nuovo pastore. La parrocchia di Ricadi vedrà l’arrivo di don Francesco Sicari che, in qualità di fratello maggiore dei Sacerdoti Oblati di don Mottola, sarà ancor di più impegnato a servizio di questo prezioso carisma. La comunità di San Costantino vedrà l’arrivo di don Oreste Borelli, in qualità di nuovo pastore, mentre la comunità di Comparni sarà affidata a don Agostino Pugliese. [Continua in basso]

A Vena Superiore, dato il periodo di fidei donum di don Mimmo Sorbilli, arriverà don Tonino Vattiata, mentre la comunità di Ioppolo sarà affidata a don Salvatore Minniti. Don Antonio Purita, che ha festeggiato i suoi 50 anni di sacerdozio, ha accettato con grande slancio di cuore di porsi a servizio di confessioni e direzioni spirituali nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria rifugio delle anime in Paravati. Come nuovo parroco al Duomo di Santa Maria Maggiore e San Leoluca in Vibo Valentia arriverà don Pasquale Rosano. Accanto a don Rosano, arriverà come vicario parrocchiale don Matteo Rizzo, appena ordinato presbitero. Come parroco del duomo di San Giorgio in Pizzo e di della parrocchia di Maria SS. Immacolata e San Ferdinando re in Pizzo marina, al posto di don Rosano, arriverà don Fortunato Figliano. Sempre a Vibo Valentia, don Giuseppe La Torre assumerà la guida pastorale della parrocchia di San Michele e San Giuseppe.

La parrocchia di Triparni verrà affidata alle cure di don Michele Vinci, in sostituzione di don Angelo Facciolo, che andrà a svolgere il suo ministero nella parrocchia di Monterosso, coadiuvato da padre Carmelo Andreacchio. Mons. Vincenzo “Rocco” Scaturchio, diventerà vicario parrocchiale della Sacra Famiglia a Vibo Valentia a motivo dell’impegno nell’insegnamento presso l’Istituto diocesano di studi religiosi “San Giuseppe Moscati” e si occuperà anche della pastorale biblica nei vari settori della diocesi. La parrocchia di Vibo Marina vedrà l’arrivo di don Bruno Rizzuto come vicario. Le comunità di San Gregorio, Mezzo Casale e Zammarò vedranno l’arrivo di due parroci: le prime due saranno affidate a don Maurizio Macrì coadiuvato da don Gerardo Furlano come vicario, la terza comunità avrà come parroco don Furlano che curerà anche il santuario di Maria SS. della Salute (Santa Ruba), mentre don Giuseppe Gagliano andrà a guidare le parrocchie di Spilinga, Carciadi e Panaia. A Mileto, nella Basilica Cattedrale, don Mimmo Di Carlo, sarà affiancato da don Giuseppe Pititto come parroco “in solidum”, mentre le parrocchie di Monsoreto e Melicuccà saranno affidate alla cura pastorale di don Salvatore Lavorato, che rientra in diocesi dopo un periodo di servizio nelle Missioni italiane in Svizzera».

Articoli correlati

top