giovedì,Aprile 18 2024

Integrazione multiculturale, il progetto arriva al Sistema bibliotecario vibonese

Al centro culturale approda "Mamma lingua - Storie per tutti, nessuno escluso". Più di 100 volumi selezionati tra la migliore letteratura per bambine e bambini

Integrazione multiculturale, il progetto arriva al Sistema bibliotecario vibonese
Palazzo Santa Chiara, sede del Sistema bibliotecario vibonese

Dopo aver viaggiato per tutta l’Italia, finalmente la valigia di “Mamma lingua – Storie per tutti, nessuno escluso” approda  – dal 13 al 23 dicembre prossimi –  al Sistema bibliotecario vibonese. Più di 100 volumi selezionati tra la migliore letteratura per bambine e bambini nelle lingue ufficiali del progetto (albanese, arabo, cinese, polacco, tedesco, romeno, urdu, hindie, ecc.) saranno disponibili in biblioteca fino al 23 dicembre, organizzati in una piccola mostra visitabile da scuole e famiglie, su prenotazione.

Il progetto

«𝗠𝗮𝗺𝗺𝗮 𝗹𝗶𝗻𝗴𝘂𝗮 – spiegano dalla sede del Sistema – è accoglienza, integrazione, intercultura, narrazione, diversità linguistica. Il progetto, nato nel 2015, è risultato vincitore del Bando Leggimi 0-6 2019 del Centro per il libro e la lettura del Ministero della cultura.  Il progetto “Mamma Lingua. Storie per tutti, nessuno escluso” dell’Aib si rivolge alle famiglie con bambini 0-6 anni delle più numerose comunità straniere del nostro paese promuovendo la consapevolezza dell’importanza della lettura condivisa in famiglia in lingua madre, della narrazione e della diversità linguistica, tramite la diffusione dei libri per bambini in età prescolare nelle lingue maggiormente parlate nel nostro Paese. Il riconoscimento e la valorizzazione delle diverse lingue d’origine e delle diverse situazioni di bilinguismo costituiscono il modo più efficace per favorire l’apprendimento dell’italiano, i percorsi educativi dei bambini e una migliore integrazione delle famiglie straniere. Mamma Lingua rappresenta l’opportunità di valorizzare le lingue e le culture delle famiglie straniere attraverso la conoscenza e la diffusione del patrimonio letterario e culturale destinato all’infanzia di ciascun paese.

LEGGI ANCHE: Al sistema bibliotecario vibonese la mostra “Andrea Camilleri, l’inventore di mondi”

Tiziana Scarcella è il nuovo direttore del Sistema bibliotecario Vibonese

Articoli correlati

top