sabato,Luglio 13 2024

Spilinga, tutto pronto per l’inaugurazione della statua della Madonna della fontana

Un vero e proprio monumento che sarà collocato all’ingresso del paese. A realizzarlo, lo scultore Tonino Gaudioso: «È stato un lavoro duro ma realizzato con grande amore»

Spilinga, tutto pronto per l’inaugurazione della statua della Madonna della fontana
Tonino Gaudioso

Sarà collocata all’ingresso di Spilinga e “racconterà” il legame con il territorio e con la fede. La statua raffigurante la Madonna della fontana sarà inaugurata il 29 dicembre. Il progetto è stato fortemente voluto dalla parrocchia, ora guidata da don Giuseppe Gagliano, viene concretizzato grazie al lavoro dello scultore originario di Zungri, Tonino Gaudioso. Si tratta di un vero e proprio monumento: «La Vergine è scolpita su un blocco di marmo di Carrara proveniente da Pietrasanta, in Toscana. La materia prima – spiega Gaudioso- ha un peso di 33 quintali, la statua è alta circa 2 metri». Un’opera che omaggia il sentimento religioso locale e si collega al santuario, sito fuori dal centro di Spilinga, sotto l’abitato. Un’area immersa nella quiete della natura divenuta negli anni meta di pellegrinaggio. [Continua in basso]

La realizzazione del monumento di Spilinga

Realizzare il monumento non è stato semplice: «Ho avviato il progetto nel maggio 2020, in piena pandemia. Ho impiegato circa 7 mesi di durissimo lavoro, dalla mattina alla sera. Scolpire un blocco di quelle dimensioni non è impresa semplice, è un lavoro complesso e molto duro», racconta Gaudioso. Per lo scultore, si tratta di un’esperienza edificante: «Sono molto orgoglioso di essere riuscito a realizzare un’opera monumentale in marmo di Carrara. Ho sofferto molto per realizzarlo, è uno dei lavori più importanti portati a termine e spero la gente apprezzi. Mi auguro possano rendersi conto delle difficoltà e quanto amore ho profuso in questo lavoro». Un risultato edificante: «Spesso mi trovavo a viaggiare visitare le mostre dei grandi artisti, le chiese arricchite all’interno di grandi monumenti in marmo di Carrara. Ammiravo stupito queste grandi opere, mi chiedevo “chissà se un giorno riuscirò anche io”. Oggi quel grande desiderio che arde dentro di me già da bambino lo vedrò realizzato l’idea di un’opera in marmo di Carrara porterà la mia firma». L’inaugurazione del monumento, a ricordo del diacono Mimmo De Vita, prevede come orari alle 17.30 concelebrazione eucaristica presieduta da don Nicola Berardi, vicario foraneo di Tropea, alle ore 17.30. Alle 18.30, fiaccolata, rito della benedizione dell’effige della Madonna.

LEGGI ANCHE: Paravati, pubblico delle grandi occasioni al concerto “Un’Ave per Maria

Mileto, nella basilica cattedrale realizzato un imponente presepe lungo venti metri

Articoli correlati

top