lunedì,Giugno 17 2024

Sport e disabilità, medico vibonese a capo di una squadra di basket in carrozzina a Torino

Mimmo Moniaci ha creato un team di giovani che hanno fatto dell'handicap la propria forza e oggi giocano nel campionato nazionale

Sport e disabilità, medico vibonese a capo di una squadra di basket in carrozzina a Torino
La squadra HB Torino con il dr Moniaci (ultimo a destra)

Il basket in carrozzina è apparso per la prima volta negli Usa, dopo la seconda guerra mondiale, per consentire ai militari veterani di riabilitarsi. In Europa e in Italia è arrivato verso la fine degli anni Sessanta per poi entrare a pieno titolo tra le specialità paraolimpiche. Lo sport per disabili è lo strumento migliore per la riabilitazione, la terapia, l’inclusione sociale. Oltre a migliorare la qualità della vita aiuta a ritrovare l’autostima, ad avere nuovi obiettivi e vivere emozioni con tanti amici. Sarà stata certamente questa consapevolezza a spingere il dottor Mimmo Moniaci, stimato medico di origini vibonesi ma con attività professionale nel capoluogo piemontese, a intraprendere un’entusiasmante avventura: quella di creare un team di giovani con handicap e portarli a praticare a livello agonistico il basket in carrozzina partecipando ai campionati nazionali di questa disciplina. L’HB (Handicap Basket) Uicep-Torino è un’associazione onlus nata nel 2002 e da sei anni il suo presidente è il dottor Moniaci che ha intrapreso con passione questo progetto riuscendo ad alimentare l’entusiasmo dei ragazzi al punto di consentire alla squadra, già nel 2008, di ottenere la promozione al campionato nazionale di serie A2. Lo stereotipo comune porta a pensare ai disabili come persone malate, ferme, immobili, ma quando si assiste alle loro gare, come nel caso della squadra guidata dal medico vibonese, tutto si ribalta e vengono fuori passione e vitalità a dimostrazione di come lo sport possa rivestire, in misura sempre maggiore, la duplice funzione di terapia e di reinserimento sociale.

Articoli correlati

top