A Zambrone il calcetto esalta i valori dello sport e dell’amicizia

Partecipato “torneo del cuore” nel piccolo centro vibonese dove ragazzi e bambini si sono ritrovati nel segno del sano divertimento

Partecipato “torneo del cuore” nel piccolo centro vibonese dove ragazzi e bambini si sono ritrovati nel segno del sano divertimento

Informazione pubblicitaria
I vincitori del torneo di Zambrone

“Se vedi un bambino triste, regalagli un pallone e lo renderai felice”. È questa la frase che recita il monumento dell’angelo calciatore realizzato accanto al campetto di Zambrone. E il 21 Agosto alle 19, ci si poteva render conto che effettivamente il gioco, il fare squadra, lo sport, sono un mezzo che avvicina piccoli e adulti.

Era da qualche anno che, per diversi motivi, il fatidico incontro serale del calcetto estivo, non veniva realizzato. Quest’anno, per iniziativa di un gruppo di ragazzi di Zambrone, questo evento, ha ripreso il suo normale svolgimento. Il torneo ha visto l’iscrizione di 5 squadre, composte per la maggior parte di giovani residenti nel territorio comunale. Circa 30 gli iscritti. E nella sua serata finale, ha registrato l’iscrizione di circa 20 bambini, per un baby torneo di calcetto, tanto voluto e richiesto dagli stessi bambini che hanno partecipato nelle serate antecedenti come pubblico, alla gara tra i grandi.

E’ stato emozionante, sostengono gli organizzatori, vedere attorno a se tanti bambini, desiderosi di prender parte ad un progetto sportivo, sentirsi protagonisti anche loro, e vederli vivere sul campo, la gioia di un goal realizzato o la fatica di riuscire a prendere la palla all’avversario. I loro abbracci, le pacche sulle spalle hanno lasciato molto al pubblico adulto: pensare che alla base di ogni rapporto ci debba essere rispetto e fiducia e, sentirsi insieme parte di una squadra. La gara dei piccoli, ha riportato molti adulti, alla spensieratezza degli anni in cui si era bambini. In cui correre dietro un pallone, era la gioia più grande che potevi realizzare nei lunghi e interminabili pomeriggi in giro per il paese.

Senza telefonini in tasca e con un mondo più pulito e più vivibile. E poi, grandi emozione per il momento della premiazione. I bambini erano stanchissimi ma, avevano sul volto un sorriso di enorme soddisfazione. Per tutti loro c’è stata una medaglia di partecipazione al baby torneo. Nessun vero vincitore, solo gioco puro di squadra. E altrettanto emozionante e sofferta, è stata la gara che ha visto combattere le due squadre arrivate alla finalissima, che hanno combattuto fino ai rigori. Sembrava una di quelle partite dei mondiali che non finiva mai.

E poi, l’esultanza, il goal che sancisce i vincitori e il rapido abbraccio con gli amici e i fratelli della squadra classificata al secondo posto (per la cronaca primi classificati Domenico’s team – secondi classificati Foxes). Un modo di identificare la vittoria con la partecipazione di tutti al torneo; lo sport inteso come veicolo di un sano sviluppo del singolo sul piano sociale e personale. In questo modo, anche un piccolo torneo di calcetto estivo di paese, assume un significato carico di emozioni. E la cosa non è per niente banale come potrebbe sembrare, immersi nelle difficoltà quotidiane della vita.

E adesso, gli organizzatori promettono un nuovo evento: il torneo di calcetto invernale. Hanno voglia di fare e di creare situazioni di incontro tra giovani appassionati di calcio. Un ringraziamento particolare da parte degli organizzatori, va ai partecipanti e al pubblico spettatore ma, soprattutto, agli imprenditori turistici, ai commercianti, agli artigiani, alle associazioni presenti sul territorio, che hanno sostenuto non solo materialmente l’evento ma, con sincera stima e condivisione. Appuntamento al torneo di calcetto invernale di Zambrone.