Comune Spilinga: contro gli incivili arrivano videosorveglianza e foto trappole

Decisione del sindaco per tutelare il patrimonio culturale del paese e impedire il deposito incontrollato e irregolare di rifiuti

Decisione del sindaco per tutelare il patrimonio culturale del paese e impedire il deposito incontrollato e irregolare di rifiuti

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Impianto di videosorveglianza con foto “trappole” per combattere gli incivili che deturpano il patrimonio comunale e creano danni all’ambiente attraverso il deposito incontrollato e irregolari di rifiuti. E’ quanto deciso dal sindaco del Comune di Spilinga che con apposita ordinanza ha deciso per la videosorveglianza nelle località di: Salvaregina (Archi), Panaia località Monaci zona imbocco strada per Monte Poro, Luguinì (zona Madonna della Fontana), Scala, zona diramazione strada per località Colarizzi, Pietragrande e località cimitero. Attraverso la videosorveglianza e le “foto trappole” verranno identificate le persone riprese a deturpare l’ambiente anche negli orari notturni, essendo dotati gli impianti di led ad infrarossi completamente invisibili. I dati personali saranno raccolti e registrati in automatico e saranno trattati in modo pertinente rispetto alle finalità di utilizzo delle strumentazioni, fatto salvo il loro trattamento per fini di polizia giudiziaria e di indagini penali. Il sindaco, Armando Fiamingo, ha infine nominato il titolare dell’ufficio Tecnico comunale, Concetto Porcelli, responsabile del trattamento dei dati e dell’impianto di videosorveglianza. 

Informazione pubblicitaria