domenica,Settembre 19 2021

Ricadi: opere abusive a Grotticelle, ordinanza di demolizione

I lavori sarebbero stati eseguiti in assenza del permesso a costruire all’interno di area sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale

Ricadi: opere abusive a Grotticelle, ordinanza di demolizione
Il Comune di Ricadi

Un’ordinanza di demolizione è stata emessa dal Comune di Ricadi nei confronti di tre proprietari (Vittoria Salazzaro, Francesco Incoronato, Isabella Incoronato) di opere ritenute abusive realizzate in località Grotticelle. La scoperta degli abusi edilizi è stata fatta dai carabinieri della Stazione di Spilinga congiuntamente a personale dell’ufficio tecnico del Comune di Ricadi ed in particolare sarebbero state apportate delle modifiche non autorizzate ad un corpo di fabbrica ed alle scale in cemento armato. Sarebbero poi state realizzate due nuove finestre, disposta una diversa distribuzione degli spazi interni e realizzati dei balconi su altro corpo di fabbrica in luogo delle finestre. Altre irregolarità rispetto alla normativa urbanistica ed edilizia – ad avviso di Comune e carabinieri – attengono invece al tetto della struttura e della veranda. Tutte le opere sarebbero state realizzate in assenza del permesso a costruire all’interno di area sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale. Da qui l’ingiunzione alla demolizione delle opere ritenute abusive nel termine di 90 giorni.
Decorso infruttuosamente tale termine, il bene e l’area di sedime verranno acquisite di diritto al patrimonio del Comune. L’ordinanza, oltre che ai tre proprietari, è stata notificata alla società Ancora, al curatore fallimentare, alla Procura di Vibo Valentia, alla Regione Calabria, alla Prefettura, alla Provincia di Vibo, alla polizia municipale di Ricadi, ai carabinieri di Spilinga ed alla Sovrintendenza. Contro l’ordinanza è ammesso ricorso al Tar entro 60 giorni.

top