sabato,Luglio 13 2024

Raccolta differenziata dei rifiuti in Calabria, superato il 50%: il dato nel Vibonese

Pubblicato dall’Arpacal il Report Rifiuti Calabria 2022 (riferito all’annualità 2021) che raccoglie ed elabora i dati sulla produzione di rifiuti urbani e differenziata riferiti ai Comuni della Calabria

Raccolta differenziata dei rifiuti in Calabria, superato il 50%: il dato nel Vibonese

«Performance importante di alcuni Comuni ma anche alcune criticità consolidate». È quanto dichiara il commissario dell’Arpacal Domenico Pappaterra in merito alla pubblicazione del Report Rifiuti Calabria 2022 (riferito all’annualità 2021) che, dopo essere stato approvato, è stato trasmesso al Dipartimento Ambiente della Regione Calabria ed all’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). Il Report 2022 (dati rd ru 2021) – realizzato da Clemente Migliorino, responsabile della sezione regionale Catasto Rifiuti istituita presso la direzione scientifica e da Fabrizio Trapuzzano – raccoglie ed elabora i dati sulla produzione di rifiuti urbani e raccolta differenziata riferiti ai Comuni della Calabria, distinti per categorie merceologiche secondo i codici identificativi Cer. [Continua in basso]

Domenico Pappaterra

«Da quest’anno l’attività di raccolta dati – prosegue il commissario Pappaterra – si è basata sull’inserimento degli stessi, da parte dei comuni, tramite l’applicativo dedicato sistema tracciabilità rifiuti Calabria (Str Calabria – Mysir). Questo sistema rappresenta un valido strumento che permette alle amministrazioni locali un aggiornamento costante dei propri dati di produzione dei rifiuti e costituisce la base di riferimento di acquisizione dati da parte di Arpacal anche per gli anni a seguire. Tuttavia – precisa il commissario  – non tutti i comuni hanno regolarmente adempiuto e pertanto si coglie l’occasione per sollecitare gli stessi ad adempiere tempestivamente. Tali dati sono sottoposti al controllo e verifica da parte del Catasto Rifiuti tramite l’incrocio con quelli dei soggetti gestori degli impianti di recupero/smaltimento al fine di realizzare il consueto Report annuale sui rifiuti della Calabria».

I dati in Calabria

Per il Report 2022, dati rd ru 2021, la Calabria si attesta ad una percentuale di RD del 50,59% con un incremento rispetto al 2020 (49,61%) di quasi l’1% e del 3,35% rispetto al 2019 (47,23%).
 

Anno 2021    
Prov.RDRUTOT RU% RD
CZ91.853,6751.545,52143.399,2064,05
KR26.599,9447.635,3674.235,3035,83
CS153.465,55112.004,59265.470,1457,81
RC67.451,19126.448,23193.899,4234,79
VV31.417,3224.535,3055.952,6256,15
TOT REGIONALE370.787,68362.169,00732.956,6850,59
Cfr. % rd
Prov.% rd 2021% rd 2020% rd 2019
CZ64,0560,9654,03
KR35,8330,1431,20
CS57,8157,8258,65
RC34,7934,3233,37
VV56,1554,7640,94
TOT REG.50,5949,6147,23

 
Con riferimento ai capoluoghi di provincia vi è da segnalare l’ottima performance del comune capoluogo di regione Catanzaro con il 70,04%; la città di Cosenza incrementa la sua percentuale RD al 62,09% (+2,23%), Vibo Valentia con il 66,91% (+3,81%) e Crotone con il 17,64% (+5,66%), mentre si registra un decremento per la città di Reggio Calabria con il 29,21% (- 8,24%).
 

RD 2021 CAPOLUOGHI
Capoluoghi202120202019
Catanzaro70,0470,5766,97
Cosenza62,0959,8563,20
Reggio Calabria29,2137,4541,97
Vibo Valentia66,9163,1047,83
Crotone17,6411,9811,72


Articoli correlati

top