lunedì,Giugno 24 2024

Drapia, in corso il ripristino di una delle principali arterie del territorio

La strada di località Taccone collega al territorio i villaggi turistici e la Cittadella di Padre Pio

Drapia, in corso il ripristino di una delle principali arterie del territorio
Drapia
Drapia, lavori sulla strada “Taccone”

Sono iniziati da qualche giorno gli interventi di messa in sicurezza e ampliamento di una delle principali arterie del comune di Drapia. Per la strada che collega le strutture turistiche principali e le aree agricole di straordinaria bellezza, si è impiegato un finanziamento di circa 262mila euro. Su questo intervento l’amministrazione guidata da Alessandro Porcelli era a lavoro da tempo, «sopratutto per l’importanza che assume oggi quel tratto di strada per via della costruenda “Cittadella di Padre Pio”, la quale sorgerà in località Vento», ha fatto sapere lo stesso sindaco. [Continua in basso]

Tale strada occupa una «posizione nevralgica nello scacchiere del territorio drapiese – ha sottolineato Porcelli -. Specie per la “Cittadella”», futuro centro di spiritualità, ricerca del benessere psicofisico per i sofferenti nell’anima e nel corpo e struttura sanitaria extra ospedaliera per i bambini portatori di disabilità fisiche e neurologiche, oltreché centro di ricerca e formazione.
«Come amministrazione puntiamo molto su un progetto che significherà per il territorio un futuro migliore per i nostri figli – ha sottolineato Porcelli -. Con la sua realizzazione ci sarà spiritualità, occupazione e sviluppo economico. Dal punto di vista sanitario si potrà limitare quell’emigrazione sanitaria verso le città del Nord o addirittura fuori dall’Italia per curarsi e che al momento sta caratterizzando la sanità calabrese». Pertanto, «esser riusciti ad intervenire sulla messa in sicurezza di una parte della viabilità “Taccone” è un fatto importantissimo per il territorio. Ma la progettualità su quell’area in espansione non finisce qui».
«Saremo attenti a quelle che potranno essere le eventuali opportunità scaturite dal Pnrr, tese alla realizzazione di sottoservizi quali reti idriche, fognarie e opere stradali al fine di lasciare un segno indelebile nel tempo per lo sviluppo del territorio comunale e intercomunale».

LEGGI ANCHE: Drapia: un “Giardino della memoria” per le vittime di Covid

Drapia, telecamere a tappeto per sicurezza urbana e abbandono dei rifiuti

Drapia, la comunità reclama il bisogno di uno sportello postamat di Poste italiane

Articoli correlati

top