giovedì,Maggio 30 2024

Ionadi, proseguono le iniziative per prevenire l’abbandono di oli esausti

Il Comune ha di recente installato cinque contenitori di ultima generazione. Adesso mette gratis a disposizione i recipienti da utilizzare per la raccolta

Ionadi, proseguono le iniziative per prevenire l’abbandono di oli esausti
Il municipio di Ionadi

Entra sempre più nel vivo il progetto green messo in atto dall’amministrazione comunale di Ionadi, guidata dal sindaco Fabio Signoretta, per prevenire l’abbandono indiscriminato di oli vegetali esausti sul territorio di propria competenza. A tal proposito, nelle scorse settimane il Comune ha provveduto ad installare a Ionadi centro e nelle relative frazioni di Vena e Nao cinque nuovi contenitori di ultima generazione, muniti di rilevamento automatico di riempimento. I due precedentemente attivi, infatti, erano nel frattempo divenuti delle vere e proprie micro-discariche abusive a cielo aperto, che, oltre a deturpare l’area in cui erano stati posizionati, contribuivano a inquinare l’ambiente. Oggi arriva la nuova iniziativa al riguardo, in questo caso tesa a fornire a cittadini e famiglie gli strumenti idonei per centrare nel concreto lo scopo prefissato dal sindaco e dalla sua maggioranza. Dal primo marzo, nello specifico, i residenti nel comune di Ionadi potranno recarsi presso l’Ufficio tecnico, sito all’interno del palazzo municipale, per ritirare gratuitamente i contenitori da utilizzare per la raccolta dell’olio vegetale, dell’olio di grasso animale usato in cucina, dell’olio di conservazione dei cibi in scatola e del grasso alimentare deteriorato o scaduto. [Continua in basso]

In concomitanza giunge l’appello alla cittadinanza – da parte del sindaco Signoretta e del consigliere con delega all’Ambiente Angelo Francesco Gentile – «a non versare l’olio nei lavandini, in quanto può causare seri danni all’ambiente», ma al contrario «ad utilizzare i nuovi strumenti messi a disposizione dal Comune». Il tutto, nella piena consapevolezza «che la lotta ad ogni forma di inquinamento è un obiettivo primario per l’Amministrazione comunale di Jonadi». I nuovi contenitori con rilevamento automatico sono stati posizionati: uno in piazza Italia a Ionadi centro (nei pressi del palazzo municipale), uno in via Maria Pisa a Nao e tre nella frazione Vena, nelle rispettive vie Luigi Enaudi, Orazio Falduti e Corrado Alvaro.

top