lunedì,Maggio 17 2021

La diocesi entra nel Giubileo, aperta la porta santa

Il vescovo monsignor Luigi Renzo ha varcato ieri tra due ali di folla la soglia della cattedrale di Mileto, dando così il via anche nel Vibonese al Giubileo straordinario della misericordia voluto da papa Francesco.

La diocesi entra nel Giubileo, aperta la porta santa

Una grande folla di fedeli ha assistito, ieri pomeriggio a Mileto, al rito dell’apertura della porta santa della cattedrale ad opera del vescovo della diocesi di Mileto, Nicotera, Tropea, monsignor Luigi Renzo. Si è aperto così anche nella diocesi vibonese il Giubileo straordinario della Misericordia voluto da papa Francesco.

Un rito, quello celebratosi ieri e a cui ha partecipato l’intero clero diocesano, cha ha avuto inizio nel santuario della Madonna della Cattolica con i riti d’ingresso e la lettura della proclamazione dell’anno santo. In seguito il corteo, direttosi verso la cattedrale, ha assistito all’apertura della pesante porta bronzea da parte del presule e alla successiva messa solenne.

Nel corso della sua omelia, monsignor Renzo ha richiamato la simbologia del varcare la porta santa da interpretare «alla luce della parola di Dio». Inoltre l’invito a sentirsi «partecipi della gioia e della misericordia e a praticare la carità, stile cristiano della vita». Da monsignor Luigi Renzo, ancora, l’esortazione a mettere al bando atti contrari alla misericordia, invitando chi «lascia i lavoratori senza paga o li paga in nero, chi fa reati contro il patrimonio», a chiedersi «cosa piace al Signore» e a comportarsi di conseguenza «accogliendo Dio in maniera piena e diventando essi stessi artefici di misericordia».

top