Comuni di Briatico e San Gregorio: nominate le terne commissariali

Notificato il provvedimento anche ad Andrea Niglia che decade da presidente della Provincia dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose dell’ente locale in cui era sindaco

Notificato il provvedimento anche ad Andrea Niglia che decade da presidente della Provincia dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose dell’ente locale in cui era sindaco

Informazione pubblicitaria

Nominati dal prefetto di Vibo Valentia, Guido Longo, i commissari straordinari che gestiranno la vita amministrativa e politica degli organi elettivi dei Comuni di Briatico e San Gregorio d’Ippona sostituendosi ai poteri del Consiglio comunale e della giunta. In attesa della firma del capo dello Stato al decreto di scioglimento per infiltrazioni mafiose dei due Consigli comunali, a Briatico la terna commissariale è stata nominata con i seguenti componenti: Leonardo La Vigna (prefetto), Francesco Maugeri (viceprefetto), Teresa Pace (dirigente contabile). A San Gregorio d’Ippona (dove era sindaco Michele Pannia eletto nel maggio 2014) la terna commissariale è invece composta dal prefetto Giuseppina Reggiani, dal viceprefetto Salvatore Tedesco e dal dirigente Antonio Corvo.  Il decreto di sospensione dall’incarico di presidente della Provincia di Vibo Valentia è stato notificato invece ad Andrea Niglia, contestualmente allo scioglimento degli organi elettivi di Briatico in cui rivestiva la carica di primo cittadino. Essendo decaduto quale sindaco, automaticamente è stato sospeso anche da presidente della Provincia. Le sue funzioni verranno svolte dal vicepresidente della Provincia, Alfredo lo Bianco, consigliere comunale di Vibo Valentia. Le elezioni per il eleggere il nuovo presidente della Provincia di Vibo si terranno il 12 settembre prossimo. Il Consiglio provinciale verrà invece rinnovato a dicembre. 

Informazione pubblicitaria