Pizzo, movida sotto controllo: venti contravvenzioni e sei patenti ritirate

In occasione della festività del 2 giugno i carabinieri del Comando provinciale hanno disposto un ampio servizio schierando 8 pattuglie e 16 militari 

In occasione della festività del 2 giugno i carabinieri del Comando provinciale hanno disposto un ampio servizio schierando 8 pattuglie e 16 militari 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

In occasione della festività del 2 giugno e in previsione dell’ondata di visitatori verso la città di Pizzo, i carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno attivato un ampio servizio di controlli sul territorio dalla sera del 2 e fino all’alba del 3. A disporlo il comandante provinciale, colonnello Gianfilippo Magro, nel quadro di una serie di servizi straordinari di controllo del territorio da attuare nelle giornate di particolare afflusso turistico nelle principali località della costa vibonese. Attività, specifica il Comando, necessarie al fine di mantenere sotto controllo la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica spesso gravata da problemi importanti di circolazione stradale, settore dove particolare attenzione è stata rivolta al problema della guida in stato di ebbrezza

Informazione pubblicitaria

Nello specifico, nel corso del servizio a Pizzo, è stato schierato tutto il personale al completo della locale Stazione con il supporto dei colleghi dell’Aliquota Radiomobile (le “gazzelle” del 112 dell’Arma): in totale 8 pattuglie e 16 militari sul territorio. I controlli in questione hanno interessato 44 autoveicoli. Sono state identificate 90 persone e sottoposti a perquisizione 8 veicoli e 16 persone. Trentuno i controlli con l’etilometro; 20 le contravvenzioni al Codice della Strada con il ritiro di 6 patenti ed un totale di 8.500 euro di sanzione contestate.