Il maltempo imperversa nel Vibonese, Serre e Preserre in ginocchio

Decine le richieste d’intervento al centralino dei Vigili del fuoco per frane e allagamenti. Disagi a San Nicola da Crissa. A Serra San Bruno e Capistrano disposta la chiusura delle scuole 

Decine le richieste d’intervento al centralino dei Vigili del fuoco per frane e allagamenti. Disagi a San Nicola da Crissa. A Serra San Bruno e Capistrano disposta la chiusura delle scuole 

Informazione pubblicitaria
Allagamenti a Serra San Bruno

Decine di richieste d’intervento alla centrale operativa del Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Vibo Valentia stanno pervenendo in queste ore da diversi centri del Vibonese colpiti dalle forti piogge – caratterizzate da un’intensa attività elettrica – che imperversano dal tardo pomeriggio di oggi su buona parte della regione e della provincia. Smottamenti, allagamenti, canali e torrenti ingrossati vengono da più parti segnalati, tanto che il Comando vibonese ha messo in campo tutte le forze disponibili per fronteggiare la situazione che si presenta particolarmente critica nell’area delle Preserre e delle Serre e dell’Angitolano. Interventi dei vigili del fuoco per smottamenti e frane a Polia, San Nicola da Crissa e sulla provinciale per Capistrano. In quest’ultimo comune il sindaco Marco Martino ha disposto la chiusura delle locali scuole per la giornata di oggi, venerdì 5 ottobre. Allagamenti anche a Serra San Bruno dove viene costantemente monitorato anche il livello del torrente Ancinale che attraversa la cittadina. Anche in questo centro le scuole resteranno chiuse nella giornata di oggi. Il maltempo non ha risparmiato la costa con allagamenti segnalati anche a Vibo Marina e squadre di soccorso operative pure a Pizzo e a Filogaso. Ma è tutto il territorio provinciale ad essere sottoposto a dura prova dalle intense precipitazioni di queste ore che comportano, come già segnalato dalla Protezione civile, notevoli rischi dal punto di vista idraulico ed idrogeologico in un territorio che storicamente si caratterizza per la sua particolarmente fragilità. La ProCiv parla testualmente di «piogge molto intense in tutta la Calabria che possono mettere a rischio l’incolumità delle vite umane. Si sconsiglia vivamente di uscire, se non per motivi strettamente necessari. Si consiglia chi occupa edifici prossimi ad aste fluviali di recarsi ai piani alti. Eventuali criticità potranno essere segnalate al numero verde 800222211 della Sala operativa della Protezione civile della Regione Calabria, aperta 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno».