Amministratori sotto tiro nel Vibonese, gomme squarciate e messaggio minatorio ad assessore

Dopo l’intimidazione ai danni del vicesindaco di Parghelia ad essere preso di mira è stato il delegato alla Cultura. La condanna del sindaco Landro

Dopo l’intimidazione ai danni del vicesindaco di Parghelia ad essere preso di mira è stato il delegato alla Cultura. La condanna del sindaco Landro

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ancora un’intimidazione ai danni di un amministratore comunale di Parghelia. Dopo quella nei confronti del vicesindaco Tommaso Belvedere dello scorso 14 dicembre, stavolta a essere colpita è stata l’autovettura dell’assessore alla Cultura, Gabriele Vallone. La macchina, una Fiat Seicento, è stata oggetto di un atto vandalico che ha interessato due pneumatici, completamente squarciati. Ad aggravare la situazione un messaggio minatorio dattiloscritto lasciato sul mezzo il cui contenuto è rimasto rigorosamente segreto. Vallone ha provveduto a denunciare l’accaduto ai carabinieri della Compagnia di Tropea, i quali stanno svolgendo le dovute indagini per individuare i responsabili. L’assessore, interpellato sul grave episodio, ha definito “vigliacco” il gesto e si è detto pronto a «non piegarsi ad azioni  vili come quella posta in essere». Solidarietà è stata espressa a Vallone dal sindaco di Parghelia, Antonio Landro, il quale, a margine di un incontro culturale, ha ribadito «lo slogan che abbiamo portato avanti sin dalla nostra elezione e continueremo a seguire: niente privilegi e nessuna scorciatoia».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEParghelia, danneggiata l’auto del vicesindaco