Raid vandalico al campo di Filandari: principio d’incendio negli spogliatoi e reti squarciate

A denunciare l’episodio sono i dirigenti della formazione di terza categoria che informano di aver sporto regolare denuncia e di aver ripristinato il tutto prima della gara odierna

A denunciare l’episodio sono i dirigenti della formazione di terza categoria che informano di aver sporto regolare denuncia e di aver ripristinato il tutto prima della gara odierna

Informazione pubblicitaria
Le reti squarciate del campo di calcio
Informazione pubblicitaria

Un raid vandalico in piena regola quello compiuto la notte scorsa ai danni degli spogliatoi del campo sportivo “Domenico Tavella” di Filandari, dove ignoti si sarebbero introdotti con il favore delle tenebre dando fuoco a dei materiali sportivi presenti all’interno dei locali, accanendosi poi contro porte e finestre dello stabile e squarciando, infine, le reti delle porte del campo di calcio. A renderlo noto sono i dirigenti della locale formazione che milita nel girone F di terza categoria, che hanno inoltre informato di aver sporto regolare denuncia alla locale Stazione dei carabinieri di Filandari, il cui personale si è recato sul posto per le verifiche del caso. Senza perdersi d’animo, gli stessi dirigenti hanno poi provveduto a ripulire gli spogliatoi, a ripristinare le reti in campo, autotassandosi, e permettendo così alla squadra di scendere regolarmente in campo nel match contro l’Orsigliadi, disputatosi nel pomeriggio e vinto dai padroni di casa per 3-1.

Informazione pubblicitaria