Acqua sporca a Nicotera, protesta rientrata

I cittadini avevano sbarrato la strada per protestare contro la mancata risoluzione del problema. Dalla Regione la notizia dello stanziamento di 250mila euro per la sistemazione dei punti critici delle rete idrica

I cittadini avevano sbarrato la strada per protestare contro la mancata risoluzione del problema. Dalla Regione la notizia dello stanziamento di 250mila euro per la sistemazione dei punti critici delle rete idrica

Informazione pubblicitaria

È rientrata la protesta dei cittadini a Nicotera che questa mattina avevano deciso di scendere per l’ennesima volta in strada e bloccare totalmente la viabilità per protestare contro le condizioni del mare e l’acqua sporca che continua a sgorgare dai rubinetti della frazione.

La tregua arriva dopo la comunicazione giunta dalla Regione che fatto sapere di aver previsto lo stanziamento di 250mila euro per la sistemazione dei punti critici della rete fognaria e idrica della città.