Discarica abusiva a pochi metri dal mare sequestrata dalla Guardia costiera

L’intervento dei militari in una località di Pizzo. Tra i rifiuti abbandonati anche elettrodomestici e scarti di lavorazioni edilizie

L’intervento dei militari in una località di Pizzo. Tra i rifiuti abbandonati anche elettrodomestici e scarti di lavorazioni edilizie

Informazione pubblicitaria
La discarica sequestrata

Circa mille metri quadrati a due passi dal mare trasformati in discarica abusiva. Un’area, ricadente nel comune di Pizzo, che è stata sequestrata dai militari della Guardia costiera per violazione dei vincoli paesaggistici di preservazione delle bellezze naturali ed in contrasto con le normative ambientali. I militari della Guardia costiera hanno operato in località Riviera Prangi, individuando questa discarica incontrollata di rifiuti abbandonati alla rinfusa tra cui alcune classi e tipologie pericolose per la salubrità ambientale, in quanto costituiti da materiale plastico, scarti di lavorazione per edilizia ed elettrodomestici. pizzo discarica 2Parallelamente, la Guardia costiera ha interessato la competente amministrazione comunale di Pizzo, che immediatamente è intervenuta con proprio personale al fine di porre in essere tutti gli atti necessari alle operazioni di bonifica dell’area al fine di evitare ulteriori danni all’ambiente. Tale attività rientra nell’ambito della tutela ambientale e del paesaggio costiero svolta costantemente nel Compartimento marittimo di Vibo Marina al fine di reprimere e contrastare le condotte illecite perpetrate ai danni dell’ambiente marino costiero.