Sbarchi, Lia Staropoli: «Poliziotti allo stremo, scriverò a Gabrielli»

Il presidente dell’associazione “ConDivisa” raccoglie il grido di allarme lanciato dal sindacato Sap e assicura che investirà della questione il Capo della Polizia

Il presidente dell’associazione “ConDivisa” raccoglie il grido di allarme lanciato dal sindacato Sap e assicura che investirà della questione il Capo della Polizia

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Sembra ancora una volta una richiesta di aiuto, il comunicato dei poliziotti del Sap in servizio presso la Questura di Vibo Valentia, esprimo la mia vicinanza ai poliziotti e alle forze dell’ordine tutte, costretti a turni massacranti, per sopperire alla carenza di personale».

Informazione pubblicitaria

Sbarchi a Vibo Marina, il Sap denuncia: «Misure sanitarie insufficienti»

È quanto dichiara in una nota Lia Staropoli, presidente di “ConDivisa”, l’associazione che si propone di promuovere la legalità attraverso i valori etici che trasmettono gli uomini e le donne delle forze dell’ordine, delle forze armate e dell’Intelligence.

«Solo ieri – continua Staropoli – il disperato appello dei poliziotti stremati, oggi un nuovo sbarco, ma la straordinaria macchina dei soccorsi è predisposta con numeri ordinari in servizio presso la Questura di Vibo Valentia, già ridotti allo stremo, in una terra martoriata dalla criminalità organizzata. Scriverò al Capo della Polizia Franco Gabrielli – ripete -, lo inviterò qui, come ho fatto con il Comandante generale dell’Arma, anche i poliziotti in provincia di Vibo Valentia sono in trincea e hanno bisogno del sostegno e della collaborazione dei cittadini e del loro capo».

Migranti, ancora uno sbarco a Vibo Marina: arriva la “Phoenix”