domenica,Febbraio 25 2024

Omicidio a Cetraro nei pressi del porto, indagano i carabinieri

L’agguato non ha lasciato scampo ad un 46enne freddato con diversi colpi di pistola davanti ad una pizzeria

Omicidio a Cetraro nei pressi del porto, indagano i carabinieri
Il porto di Cetraro e nel riquadro Alessandro Cataldo

Omicidio a Cetraro, nel Cosentino. Alessandro Cataldo, 46 anni, del luogo, è stato freddato con diversi colpi d’arma da fuoco davanti ad una pizzeria nei pressi del porto. La vittima aveva precedenti per spaccio di droga. Il sicario ha esploso quattro colpi di pistola dileguandosi poi a bordo di un’automobile alla cui guida si trovava un probabile complice. Diversi i posti di blocco su tutto il territorio di Cetraro alla ricerca dei killer. Indagano i carabinieri del reparto operativo di Cosenza e delle Stazioni di Paola e Cetraro. Al momento non esclusa alcuna ipotesi. La più probabile è quella di una vendetta maturata negli ambienti degli spacciatori di droga o in altri contesti criminali. “Un fatto terribile che va condannato con fermezza dall’intera comunità che reagirà ad ogni forma di recrudescenza malavitosa” ha dichiarato il sindaco Ermanno Cennamo. Appena appresa la notizia dell’omicidio, il primo cittadino e il presidente del Consiglio comunale sono andati sul posto per “condannare l’accaduto”. Per stamane convocata la riunione dei capigruppo consiliari per proporre e discutere iniziative da intraprendere come la convocazione urgente e straordinaria del consiglio comunale. 

LEGGI ANCHE: Rinascita Scott: richieste di condanna in Assise per cinque omicidi e un sequestro di persona

‘Ndrangheta, arrestato a Bari il latitante calabrese Nino Abbruzzese

Rinascita Scott: regge l’accusa, risarcimenti per le parti civili ma anche rigetti

top