Scarcerati i due polacchi arrestati a Tropea

Per loro solo l’obbligo di dimora in attesa che la Corte d’Appello di Catanzaro valuti a dicembre la richiesta di estradizione
Per loro solo l’obbligo di dimora in attesa che la Corte d’Appello di Catanzaro valuti a dicembre la richiesta di estradizione
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Sono stati scarcerati i due polacchi arrestati ieri dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Tropea nel corso di un servizio di controllo del territorio. La Corte d’Appello di Catanzaro ha convalidato i due arresti ma, in accoglimento delle argomentazioni dell’avvocato Carmine Pandullo, non ha ravvisato esigenze cautelari in attesa dell’esame della richiesta di estradizione che verrà valutata alla prossima udienza fissata dai giudici al 4 dicembre prossimo. Per i due polacchi – Andrzej Janusz Krakowski, 57 anni e la convivente Dorota Violetta Krakowaska, 54 anni – destinatari di un mandato di cattura in ambito europeo i giudici hanno disposto la misura del solo obbligo di dimora a Tropea (con divieto quindi di uscire di casa dalle ore 21 alle 7 del mattino). Sono accusati di appropriazione indebita e furto ed erano ricercati da settembre del 2013 sebbene dimorassero tranquillamente a Tropea.  

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Ricercati in tutta Europa, arrestati dai carabinieri a Tropea