Scioglimento del consiglio comunale di Nicotera, il decreto in Gazzetta Ufficiale

È stato pubblicato sul bollettino normativo il decreto firmato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che sancisce lo scioglimento degli organi elettivi definiti “permeabili ai condizionamenti della criminalità organizzata”

È stato pubblicato sul bollettino normativo il decreto firmato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che sancisce lo scioglimento degli organi elettivi definiti “permeabili ai condizionamenti della criminalità organizzata”

Informazione pubblicitaria
Il Comune di Nicotera

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto con il quale il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 23 novembre scorso, dopo la deliberazione del Consiglio dei Ministri e la proposta del Ministero dell’Interno, ha disposto lo scioglimento degli organi elettivi del Comune di Nicotera, centro in provincia di Vibo Valentia, per infiltrazioni mafiose.

Dal provvedimento si evince che sono emerse forme di ingerenza della criminalità organizzata che hanno esposto l’amministrazione comunale a pressanti condizionamenti, “compromettendo il buon andamento e l’imparzialità dell’attività comunale”.

Scioglimento del consiglio comunale di Nicotera, ecco le motivazioni

Il Comune di Nicotera, stando al decreto presidenziale, sarebbe stato “permeabile ai condizionamenti esterni della criminalità organizzata, arrecando grave pregiudizio agli interessi della collettività, determinando la perdita di credibilità dell’istituzione locale”.

Al fine di porre “rimedio alla situazione di grave inquinamento e deterioramento dell’amministrazione comunale di Nicotera”, si è pertanto reso necessario lo scioglimento del Consiglio comunale. Gli organi elettivi del Comune di Nicotera erano stati rinnovati nelle amministrative dell’ottobre 2012. Nel decreto di scioglimento vengono elencati anche tutti i procedimenti penali che hanno interessato gli amministratori, di maggioranza e di minoranza, ed i loro familiari, nonché tutti i condizionamenti del clan Mancuso.

‘Ndrangheta: scioglimento del Comune di Nicotera, i profili shock dei politici

Nicotera, nei mesi scorsi, fu al centro delle cronache nazionali dopo la vicenda dell’atterraggio nella piazza del paese di un elicottero con a bordo due sposi. L’atterraggio fu autorizzato dal Comune, secondo la magistratura che ha aperto un’inchiesta, per i rapporti dello sposo con la criminalità organizzata locale. (Agi)

Comune di Nicotera: dipendenti e responsabili degli uffici segnalati per una sfilza di reati