Sbarco a Vibo Marina, un altro giovane morto per disidratazione e malnutrizione

È la seconda vittima tra i migranti giunti domenica sera a bordo della nave “Diciotti” della Guardia costiera

È la seconda vittima tra i migranti giunti domenica sera a bordo della nave “Diciotti” della Guardia costiera

Informazione pubblicitaria

Il quindicenne etiope morto a causa delle conseguenze della drammatica traversata terminata domenica sera al porto di Vibo Marina, non è l’unica vittima tra i migranti giunti nel porto vibonese a bordo della nave “Diciotti” della Guardia costiera. 

Vi è purtroppo da registrare un altro decesso quello di giovane, un ventenne di nazionalità etiope, anch’egli morto all’ospedale di Vibo Valentia per disidratazione e malnutrizione. Il decesso è avvenuto questa mattina.

Muore in ospedale a Vibo disidratato e denutrito: traversata fatale per un 15enne etiope

Stessi sintomi presentati da almeno una ventina di persone tra quelle soccorse al largo delle coste libiche e sbarcate a Vibo Marina dalla nave della Guardia costiera e che si trovano ora ricoverate in varie strutture sanitarie (una di loro si trova sotto osservazione proprio all’ospedale di Vibo). Gli stessi, durante la traversata, avrebbero bevuto acqua di mare che ne ha seriamente compromesso le funzioni vitali.

Migranti a Vibo Marina, concluse le operazioni di sbarco dalla nave “Diciotti”