Cambio della guardia in Prefettura: a Vibo arriva Guido Longo, il superpoliziotto che arrestò “Sandokan”

Diede scacco al boss del Casalesi Francesco Schiavone. La nomina, non ancora ufficiale, trapela dal piano di movimenti previsto dal Viminale. Sarebbe la terza volta che avvicenda Carmelo Casabona, che lascia l’Utg vibonese perché prossimo alla pensione

Diede scacco al boss del Casalesi Francesco Schiavone. La nomina, non ancora ufficiale, trapela dal piano di movimenti previsto dal Viminale. Sarebbe la terza volta che avvicenda Carmelo Casabona, che lascia l’Utg vibonese perché prossimo alla pensione

Informazione pubblicitaria
Guido Longo

Un ampio turn-over di prefetti e questori sarebbe in fase di valutazione da parte del ministero dell’Interno. Il movimento riguarda le città di Roma, Milano, Napoli, Palermo, Catania, Caltanissetta, Viterbo e Vibo Valentia

Nel capoluogo vibonese, al posto dell’attuale prefetto Carmelo Casabona, prossimo alla pensione, avanza il nome di Guido Longo, 62 anni, attuale Questore di Palermo, da poco nominato prefetto e destinato proprio all’Ufficio territoriale del Governo di corso Vittorio Emanuele III. 

Una nomina non ancora ufficiale che potrebbe destinare a Vibo Valentia, un “superpoliziotto” specializzato nella lotta alle mafie. 

Curriculum di rilievo per Longo che, dopo la prima esperienza nella Questura reggina, è stato a Palermo nel periodo delle stragi nel ‘92, prima alla Squadra mobile come dirigente delle sezioni narcotici e omicidi e poi come vice capocentro della Dia, poi a Napoli, a Roma promosso al servizio centrale, a Caserta dopo la strage di Castelvolturno, poi nuovamente a Reggio e Palermo. A lui si devono, in Campania, i risultati di importanti operazioni antimafia, tra cui la cattura dei superlatitanti dei Casalesi Antonio Iovine, Michele Zagaria e del capo assoluto del clan Francesco Schiavone detto “Sandokan”. 

Longo si è già avvicendato a Casabona per due volte nella precedente veste di questore: nel 2009 alla guida della Questura di Caserta e nel 2012 alla guida di quella reggina.