Galleria di arte contemporanea al Valentianum: sospesa l’aggiudicazione dell’appalto

Il Comune di Vibo Valentia prende atto dell’ordinanza del Tar di Catanzaro in favore della ditta precedentemente esclusa

Il Comune di Vibo Valentia prende atto dell’ordinanza del Tar di Catanzaro in favore della ditta precedentemente esclusa

Informazione pubblicitaria

Sospesa l’efficacia della determinazione con la quale il Comune di Vibo il 25 ottobre scorso non ha aggiudicato l’appalto per la realizzazione della “Galleria di arte contemporanea al Valentianum”, per l’importo complessivo di 367.000 euro, alla prima ditta classificata, ovvero la “Syremont spa”, per procedere invece all’aggiudicazione definitiva all’Ati “Impresa Gisa Costruzioni Civili e Industriali S.r.l./Clipper System srl” con sede a Vibo per l’importo complessivo di 278.791,93 euro. Il quinto settore “Infrastrutture” di palazzo “Luigi Razza, diretto dalla dirigente Adriana Teti, ha preso ora atto che il Tar di Catanzaro nel dicembre scorso ha sospeso con propria ordinanza l’aggiudicazione dei lavori in favore della ditta “Gisa Costruzioni srl”, ordinandone fra l’altro allo stesso direttore dei lavori la sospensione dell’aggiudicazione. Direttore dei lavori che però, per come si legge nella determina a firma di Adriana Teti, “solo in data 13 febbraio 2017 ha trasmesso gli atti relativi allo stato di consistenza dei lavori”. Sospesi con effetto immediato, dunque, i lavori per la realizzazione della Galleria di arte contemporanea al Valentianum che potranno eventualmente riprendere con l’aggiudicazione dell’appalto alla ditta in precedenza esclusa, in attesa che il Tar si pronunci nel merito del ricorso.