Cadavere nelle Serre: sindaco Spadola riconosce gli indumenti del cugino scomparso (VIDEO)

Si tratta  di Bruno Lacaria, di cui si erano perse le tracce l’8 febbraio scorso e ritrovato in dirupo in una zona al confine fra le province di Vibo e Catanzaro

Si tratta  di Bruno Lacaria, di cui si erano perse le tracce l’8 febbraio scorso e ritrovato in dirupo in una zona al confine fra le province di Vibo e Catanzaro

Informazione pubblicitaria
Il luogo del ritrovamento del cadavere

 I familiari di Bruno Lacaria hanno riconosciuto alcuni indumenti indossati dal congiunto al momento della scomparsa. In particolare è stato il sindaco di Spadola, Giuseppe Barbara, a riconoscere alcuni indumenti del cugino indossati l’8 febbraio scorso al momento della scomparsa. Il cadavere, in avanzato stato di decomposizione, è stato caricato su un carro funebre per essere trasferito all’ospedale di Vibo Valentia.

Ritrovato cadavere nelle Serre vibonesi, potrebbe essere il commercialista scomparso

Sul posto del ritrovamento si è portata il medico legale, Katiuscia Bisogni, incaricata dal pm della Procura di Vibo Valentia, Filomena Aliberti, che sta coordinando le indagini. Il corpo di Lacaria è stato ritrovato in un dirupo profondo circa sei metri nei pressi di un serbatoio. Sul suo cadavere sono state rinvenute diverse ferite sulla cui natura sarà chiamato a far luce l’esame autoptico. 

La zona ricade al confine fra le province di Vibo Valentia e Catanzaro e più precisamente fra i comuni di Brognaturo e Cardinale.