Oltre 100 grammi di marijuana in casa, un arresto a Tropea

La sostanza è stata rinvenuta dalla Squadra mobile di Vibo nel corso di una perquisizione occultata sotto la doccia
La sostanza è stata rinvenuta dalla Squadra mobile di Vibo nel corso di una perquisizione occultata sotto la doccia
Informazione pubblicitaria
La marijuana rinvenuta a Tropea
Informazione pubblicitaria

Personale della Squadra mobile di Vibo, con la collaborazione dell’unità cinofila dell’Upgsp e del Reparto prevenzione crimine di Vibo Valentia, nell’ambito di servizi finalizzati a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nella provincia, ha tratto in arresto Andrea Candido, 38 anni, di Tropea, poiché colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, nel corso delle prime ore della mattinata, è stata effettuata una perquisizione domiciliare nella sua abitazione, situata a Tropea, all’esito della quale è stato trovato in possesso di 104 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, contenuti all’interno di un sacchetto sottovuoto occultato in un vano posto sotto il box doccia, oltre ad un coltellino, verosimilmente utilizzato per tagliare lo stupefacente.

Alla luce di tali evidenze, considerati i precedenti del giovane, già arrestato dai carabinieri lo scorso mese di ottobre per fatti analoghi, è stato tratto in arresto e, su disposizione dell’autorità competente, posto alla misura degli arresti domiciliari. Comparso stamane dinanzi al Tribunale di Vibo Valentia, il giudice Claudia Caputo ha convalidato l’arresto e, in accoglimento delle richieste dell’avvocato Carmine Pandullo, ha disposto per Andrea Candido l’obbligo di dimora a Tropea con il divieto di uscire di casa dalle ore 21 alle ore 7 del mattino.

Informazione pubblicitaria