‘Ndrangheta, la Dda di Reggio chiede l’arresto del senatore Marco Siclari

Il parlamentare di Forza Italia è coinvolto nell’inchiesta Eyphemos contro il clan Alvaro che ha già visto finire in manette il neo consigliere regionale di Fdi Domenico Creazzo
Il parlamentare di Forza Italia è coinvolto nell’inchiesta Eyphemos contro il clan Alvaro che ha già visto finire in manette il neo consigliere regionale di Fdi Domenico Creazzo
Informazione pubblicitaria
Il senatore di Forza Italia Marco Siclari
Informazione pubblicitaria

È il senatore Marco Sicari il parlamentare coinvolto nell’inchiesta Eyphemos. Nei suoi confronti l’accusa è di scambio elettorale e politico mafioso. La Dda di Reggio Calabria ha chiesto al Parlamento l’autorizzazione a procedere all’arresto nell’ambito dell’operazione contro il clan Alvaro. Nell’inchiesta coinvolto anche il neo consigliere regionale Domenico Creazzo

Siclari era stato eletto senatore nel collegio di Reggio nelle scorse Politiche. A mettere in contatto il parlamentare con Domenico Laurendi, esponente della cosca, sarebbe stato Giuseppe Galletta Antonio, medico ed ex consigliere provinciale di Fi a Reggio Calabria.

A dicembre, il fratello Giovanni, sindaco di Villa San Giovanni, era stato arrestato (poi rimesso in libertà a gennaio) nell’ambito di una vasta operazione dei carabinieri, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia reggina, nei confronti di 11 persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di corruzione, turbativa d’asta, falso in atto pubblico, truffa aggravata e peculato e, per una persona solamente, anche concorso esterno in associazione mafiosa.

‘Ndrangheta: arrestato il neo consigliere regionale Domenico Creazzo

Informazione pubblicitaria