Muore annegato mentre fa il bagno a Vibo Marina, inutili i soccorsi

La vittima tradita dalle acque agitate che hanno caratterizzato la giornata di oggi. A recuperare il cadavere i Vigili del fuoco

La vittima tradita dalle acque agitate che hanno caratterizzato la giornata di oggi. A recuperare il cadavere i Vigili del fuoco

Informazione pubblicitaria

Tragedia in mare a Vibo Marina nel tardo pomeriggio di oggi. Un 47enne di nazionalità ucraina è infatti annegato mentre faceva il bagno nello specchio d’acqua retrostante il Distaccamento dei Vigili del fuoco. A tradirlo le acque agitate che hanno caratterizzato le condizioni meteo-marine nella giornata di oggi. 

Vedendolo in difficoltà alcuni bagnanti presenti sulla spiaggia hanno provato, senza successo, a soccorrerlo. Allertati dagli stessi bagnanti sul posto si sono prontamente portati i Vigili del fuoco del vicino Distaccamento ai quali non è rimasto altro che recuperare il corpo esanime dell’uomo scaraventato a riva dalle onde.   

L’uomo, stabilmente residente a Vicenza, si trovava in Calabria per un periodo di vacanza. A risultargli fatale, dunque, sarebbe stata l’eccessiva ingestione di acqua causata dal mare mosso e dalla conseguente difficoltà a riguadagnare la riva. Una relazione sull’accaduto è stata stilata dai Vigili del fuoco e trasmessa dal Comando provinciale alla Polizia, intervenuta sul posto unitamente a 118 e Guardia costiera.