‘Ndrangheta: dodici arresti fra Vibo, Reggio e Messina (NOMI/VIDEO)

Operazione dei carabinieri che hanno dato esecuzione ad otto ordinanze in carcere e due ai domiciliari

Operazione dei carabinieri che hanno dato esecuzione ad otto ordinanze in carcere e due ai domiciliari

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti anche a minori, nonché detenzione illegale di armi da fuoco. Questa l’accusa per la quale i carabinieri del Comando provinciale di Messina hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 12 persone (otto ristrette in carcere, due ai domiciliari, un minore ristretto in un  istituto penale minorile e un minore collocato in una struttura comunitaria).

Informazione pubblicitaria

Gli indagati, oltre che gestire una propria fiorente rete di spaccio al dettaglio nella rispettiva zona di residenza, avevano costituito anche un ulteriore canale di fornitura ad altri spacciatori dell’hinterland tirrenico della provincia peloritana dello stupefacente, proveniente interamente dalla Calabria dove i vertici del sodalizio sgominato potevano contare su stabili e consolidati rapporti “commerciali” con persone ritenute vicine ai clan della provincia di Vibo Valentia e di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria. In particolare, l’attività investigativa nel suo sviluppo ha già portato all’arresto in flagranza di due corrieri e al sequestro di considerevoli quantitativi di stupefacente.

Il provvedimento cautelare, emesso dal gip Tiziana Leanza, su richiesta dei sostituti procuratori Vito Di Giorgio e Angelo Vittorio Cavallo, interessa: Dicosta Antonio, di Santa Domenica di Ricadi (Vv) nato il 12.11.1991, custodia cautelare in carcere; Mazzone Giuseppe, nato il 14.10.1968, di San Calogero, custodia cautelare in carcere; 

Brigandì Alessandro, nato a Cinquefrondi (Reggio Calabria) il 17.08.1998, custodia cautelare in carcere; Brigandì Paolo, nato Scherzingen (Svizzera) il 02.06.1972, custodia cautelare in carcere;  Fiducia Luigi, nato a Vibo Valentia il 29.10.1974, custodia cautelare in carcere; Gonzalez Perez Ignacio Francisco, nato a Santa Clara (Cuba) il 09.02.1990, custodia cautelare in carcere; Lamazza Romina, nata a Messina il 27.09.1983, custodia cautelare in carcere; La Torre Giancarlo, nato a Roma il 14.09.1961, custodia cautelare in carcere; Merlo Giuseppina, nata a Patti (Messina) il 29.08.1967, custodia cautelare agli arresti domiciliari; Niosi Antonino, nato a Patti (Messina) il 17.12.1995, custodia cautelare agli arresti domiciliari.

LEGGI ANCHE:

Traffico di droga e armi tra Messina, Reggio e Vibo: 12 arresti