mercoledì,Aprile 21 2021

Paravati, in archivio la festa patronale dedicata a “Santa Maria degli Angeli”

Giorni di eventi religiosi e civili, vissuti con sullo sfondo le acredini tra Fondazione di Natuzza e diocesi e i prossimi trasferimenti del parroco don Sicari e del suo vice don Campennì

Paravati, in archivio la festa patronale dedicata a “Santa Maria degli Angeli”

Sono state giornate intense, quelle che hanno caratterizzato l’annuale festa patronale “Santa Maria degli Angeli” di Paravati. A fare da sfondo, come ovvio, le acredini tra Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” e diocesi e il futuro trasferimento ad altra sede del parroco don Francesco Sicari e del suo vice don Andrea Campennì.

Tuttavia, alla fine a prendere il sopravvento sono stati gli aspetti prettamente religiosi, a cui si è aggiunto il desiderio di vivere sani momenti di aggregazione sociale sotto la protezione della Madonna. Per quanto riguarda il programma civile, la festa ha preso il via lo scorso 2 agosto nella piazza adiacente la chiesa parrocchiale, con l’evento di giochi per bambini “Crudolandia”. Il giorno dopo, a fungere da protagoniste sono state le specialità culinarie tipiche della prima edizione della “Sagra Popolare Calabrese”, allietata dal gruppo etnico “Tarantalive”.

Il 4 è stata la volta dei partecipati “Giochi di quartiere”, con tanto di mini tornei che hanno portato alla vittoria finale del rione “’A Cruciceda”. Sabato, invece, spazio alla “Karacorrida”, presentata dal direttore artistico Francesco Currà. Nell’occasione, a fungere da presidente della giuria, tra l’altro composta da don Campennì, Romina Arena, Giusy Esposito, Michela Dimasi e Fortunato Pontoriero, è stato lo stesso don Sicari, come detto prossimo a lasciare l’incarico dopo due anni di attività alla guida della parrocchia “Santa Maria degli Angeli”.

Ad aggiudicarsi la prima edizione della “Karacorrida” è stato Fortunato Cugliari, interprete della canzone “Un amore così grande” del mitico Claudio Villa. Tra gli ospiti della serata, condotta musicalmente dal gruppo “I Kalabros”, il talento di chitarra classica Saverio Fogliaro, il cabarettista Miko Bellamia e il giovanissimo percussionista Giacomo Currà. La festa civile di “Santa Maria degli Angeli” ha visto la sua degna conclusione domenica, con il concerto del cantante pugliese Antonio Maggio, vincitore nel 2013 di “Sanremo giovani”.

LEGGI ANCHE:

Fondazione di Natuzza: ecco tutti i particolari eclatanti della decisione del vescovo

I giovani di Paravati si stringono a don Andrea Campennì

Fondazione di Natuzza: è ancora scontro a Paravati sulla riforma dello Statuto

Articoli correlati

top