Imponimento, resta in carcere Domenico Lo Bianco

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha parzialmente annullato l’ordinanza di custodia cautelare relativa all’occupazione abusiva di una casetta all’interno del Lido degli aranci
Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha parzialmente annullato l’ordinanza di custodia cautelare relativa all’occupazione abusiva di una casetta all’interno del Lido degli aranci
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha parzialmente annullato l’ordinanza di custodia cautelare a carico di Domenico Lo Bianco, 58 anni di Vibo Valentia, fratello di Paolino Lo Bianco, accogliendo in parte l’istanza della difesa (rappresentata dall’avvocato Santo Cortese) e annullando il capo d’imputazione relativo all’estorsione ai danni dell’imprenditore Antonio Facciolo riguardante l’occupazione abusiva di una casetta all’interno del Lido degli aranci avvalendosi della forza intimidatrice  della cosca Lo Bianco-Barba. Lo Bianco resta comunque in carcere per il capo d’imputazione relativo all’associazione mafiosa.