Libera lancia l’allarme: «A Vibo la percentuale di usura più alta in Italia»

Lo ha detto il nuovo referente provinciale Giuseppe Borrello all’atto del suo insediamento. Non è mancano un riferimento al fenomeno della massoneria deviata: «Giovani e meno giovani ne subiscono il fascino»

Lo ha detto il nuovo referente provinciale Giuseppe Borrello all’atto del suo insediamento. Non è mancano un riferimento al fenomeno della massoneria deviata: «Giovani e meno giovani ne subiscono il fascino»

Informazione pubblicitaria
L'assemblea di Libera Vibo
Informazione pubblicitaria

«Vibo Valentia è il territorio con la più alta percentuale di fenomeni usurari in Italia». Lo ha detto il nuovo referente provinciale di Libera, Giuseppe Borrello, nel corso dell’assemblea conclusasi con la sua elezione ed alla quale ha partecipato don Ennio Stamile, referente di Libera Calabria.

Informazione pubblicitaria

«Nel territorio di Vibo Valentia – ha aggiunto Borrello ripreso dall’Ansa – ci sono giovani e meno giovani che subiscono il fascino della massoneria. Un fenomeno che in città e provincia raggiunge numeri ragguardevoli facendo emergere una tendenza che ci preoccupa anche alla luce di un’intercettazione di qualche anno fa riguardante il boss Pantaleone Mancuso, che dichiarava che “ora la ‘ndrangheta è sotto alla massoneria”. In una recente relazione della Direzione nazionale antimafia il territorio vibonese viene definito “ad elevatissima densità criminale, tra le più alte su tutto il territorio nazionale”».

LEGGI ANCHE:

Libera Vibo in assemblea, Giuseppe Borrello nuovo referente provinciale