Spilinga, scoperto deposito di rifiuti pericolosi: denunciato un 64enne

L’area sulla quale erano state accumulate in maniera incontrollata apparecchiature elettriche ed elettroniche è stata posta sotto sequestro preventivo dai carabinieri   

L’area sulla quale erano state accumulate in maniera incontrollata apparecchiature elettriche ed elettroniche è stata posta sotto sequestro preventivo dai carabinieri   

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I militari della Stazione Carabinieri di Spilinga, unitamente al personale specializzato del Noe di Reggio Calabria, hanno eseguito un controllo nei confronti di un’attività artigianale di riparazione elettrodomestici e apparecchiature elettroniche, accertando che diverse aree di terreno erano state adibite a deposito incontrollato sul suolo di rifiuti pericolosi e non pericolosi, a causa della presenza di componenti derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche contenenti sostanze pericolose, e riscontrato la mancanza di documentazione inerente le operazioni di gestione dei rifiuti

Informazione pubblicitaria

Il titolare della ditta, un 64enne già noto alle Forze dell’ordine, è stato pertanto deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia proprio per la gestione illecita e per il deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, mentre l’area è sottoposta a sequestro preventivo.

LEGGI ANCHE:

Telecamere per spiare i dipendenti, denunciato ristoratore di Tropea (VIDEO)