Lettere dell’Asp di Vibo con la prenotazione per le visite oncologiche gettate in strada

I carabinieri trovano a Joppolo 157 lettere di convocazione per i controlli del tumore al seno. Denunciati tre dipendenti di una società di poste privata

I carabinieri trovano a Joppolo 157 lettere di convocazione per i controlli del tumore al seno. Denunciati tre dipendenti di una società di poste privata

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Invece di consegnare, per conto della loro società di posta privata, ben 157 plichi dell’Azienda sanitaria provinciale con la convocazione di altrettante donne del circondario per l’effettuazione dei controlli oncologici di prevenzione per il tumore al seno, tre dipendenti avrebbero gettato in strada tutte le lettere.

Informazione pubblicitaria

A scoprire il tutto sono stati i carabinieri di Joppolo che hanno denunciato per sottrazione di corrispondenza un 41enne di Ionadi, un 33enne di San Gregorio d’Ippona ed un 32enne di Vibo Valentia. I tre avevano buttato tutte le lettere sul ciglio della strada provinciale numero 23, nel tratto del territorio di Joppolo chiuso a causa delle frane di questo autunno.

I carabinieri, durante un servizio di perlustrazione, hanno notato le lettere e, appena le condizioni di sicurezza lo hanno permesso, hanno recuperato tutto il materiale scoprendo che, in questo caso, era stata violata non solo l’integrità della corrispondenza postale ma anche il diritto alla salute ed alla prevenzione dei cittadini di tutta quell’area. Dopo aver comunicato all’Asp di Vibo quanto scoperto, i carabinieri hanno sequestrato tutte le lettere, informando la Procura.