Caria di Drapia, al Castello Galluppi tutto pronto per “Estate in AgroEcologia”

La manifestazione, organizzata dal Comune di Drapia e dall’Università di Bologna, si terrà dal 3 al 6 agosto ospitando dibattiti, degustazioni, mostre e spettacoli tradizionali 

La manifestazione, organizzata dal Comune di Drapia e dall’Università di Bologna, si terrà dal 3 al 6 agosto ospitando dibattiti, degustazioni, mostre e spettacoli tradizionali 

Informazione pubblicitaria
Il Castello Galluppi a Caria di Drapia
Informazione pubblicitaria

Quattro giorni di “AgroEcologia”. È questo il tema della manifestazione, organizzata dal Comune di Drapia e dall’Università di Bologna, che si terrà dal 3 al 6 agosto a Caria di Drapia, all’interno della suggestiva cornice del Castello che fu la dimora estiva del filosofo tropeano Pasquale Galluppi. Saranno giornate dedicate alla biodiversità, al territorio, al cibo, al turismo sostenibile, nel corso delle quali si confronteranno professori universitari ed esperti del settore, molti dei quali di livello internazionale. L’evento si chiuderà con la 40°edizione della “Sagra da Sujaca”, dedicata al prodotto tipico cariese, i fagioli (sujaca), coltivati da diversi secoli sull’altopiano del Poro e cucinati tradizionalmente in recipienti di terracotta (pignata) secondo un’originale ricetta locale che rende tale prodotto unico ed inimitabile. Una serata danzante in piazza durante la quale la gastronomia si fonderà al folklore grazie al “Ballo dei giganti: Mata e Grifone” e al caratteristico ballo del “camejuzzu i focu“. Inoltre, durante lo stesso periodo, dal 3 al 7 agosto, sempre all’interno dei locali del Castello Galluppi, si svolgerà, a cura dell’Associazione culturale NoveArt di Vibo Valentia, la manifestazione “Arte al Castello” che vedrà l’esposizione di numerose opere d’arte.

Informazione pubblicitaria