Carattere

Il procuratore aggiunto di Cosenza presenterà il suo libro, su iniziativa di Libera Vibo e dell’Associazione culturale dasaese, alla Biblioteca comunale

Marisa Manzini durante una presentazione del suo libro
Cultura

Farà tappa a Dasà, su iniziativa di Libera Vibo Valentia e dell’Associazione culturale dasaese, la presentazione del libro del procuratore aggiunto della Repubblica di Cosenza Marisa ManziniFai silenzio ca parrasti assai. Il potere delle parole contro la ‘ndrangheta”, edito da Rubbettino editore con la prefazione di Otello Lupacchini, procuratore generale presso la corte d’appello di Catanzaro. Un libro che raccoglie ripercorrendoli, gli anni in cui la Manzini ha esercitato la sua attività nella provincia di Vibo Valentia, restituendo un quadro particolareggiato del nostro territorio partendo dalle indagini e dai processi che si sono susseguiti. L’appuntamento è per sabato 12 gennaio alle ore 17 nei locali della Biblioteca comunale di Dasà. Prenderanno parte all’incontro, Francesco Romanò, presidente dell’Associazione culturale dasaese, Giuseppe Borrello, referente provinciale di Libera Vibo Valentia, don Ennio Stamile, referente di Libera Calabria, Michele Albanese, giornalista. Modererà Matteo Luzza, referente regionale Libera Memoria. «Serve un cambiamento reale nella mentalità calabrese - afferma Libera Vibo - per poterci finalmente liberare da un potere sanguinoso che ci priva di diritti, libertà e dignità. Questo può avvenire soprattutto attraverso l’informazione. E, come conclude la dottoressa Manzini, nell’impiego di “un linguaggio della verità”. Un linguaggio vigile e autentico che vada oltre le mercificazioni e le manipolazioni per impedire che le parole e i loro significati vengano rubati dai venditori di illusioni». 

LEGGI ANCHE“Fai silenzio ca parrasti assai”, Marisa Manzini presenta il suo libro a Serra San Bruno

“Fai silenzio ca parrasti assai”, Marisa Manzini torna a Vibo contro la violenza di genere

 

Seguici su Facebook